Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere

Foto
Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere Arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 24 novembre 'Come diventare grandi nonostante i […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere

Arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 24 novembre 'Come diventare grandi nonostante i genitori', commedia prodotta e distribuita da The Walt Disney Company Italia e diretta da Luca Lucini (Tre metri sopra il cielo, Amore bugie e calcetto, Nemiche per la pelle).

Sempre più spesso i genitori assumono comportamenti competitivi verso i professori dei propri figli: contestano voti, programmi, inventano complotti. Così, invece di aiutare i figli nella loro formazione, ne diventano ostacolo. Alcuni pensano di conoscere più di chiunque altro i propri figli e di sapere quanto valgono e cosa bisogna insegnargli. Questo è quello che accade anche ai ragazzi di Come diventare grandi nonostante i genitori.

La sceneggiatura e il soggetto del film sono di Gennaro Nunziante, autore di film di successo come Sole a catinelle, Quo Vado?, Cado dalle nubi solo per citarne alcuni, mentre il cast è composto dai giovani attori di Alex&Co (già idoli dei teenagers) e da attori già noti al grande pubblico come Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno e Matthew Modine.

Per il regista Luca Lucini è stata un'esperienza bellissima e imperante, una sfida perchè un prodotto come questo non esiste in Italia.

"E' stato molto stimolante, perchè una sfida non facile dal momento che questo genere di film non esiste; inoltre il marchio Disney è un marchio prestigioso, quindi la partenza era quella di fare un film di qualità. Ho iniziato a mettermi in gioco quando Gennaro mi ha coinvolto nel progetto. Ha scritto tre sceneggiature perchè ogni volta secondo lui non andava mai bene. Ho ritrovato nella sua ironia e nel suo modo di scrivere quel mix forte perfetto per Disney. Mi sono ritrovato nel vedere i rapporti tra ragazzi e genitori, nell'amicizia dei ragazzi. Il resto lo hanno fatto gli attori, tutti eccezionali, che hanno messo una parte di cuore, di anima in questo film".

 

Ruolo fondamentale in Come diventare grandi nonostante i genitori, che siamo certi conquisterà i più giovani ma anche gli adulti, lo ha giocato Gennaro Nunziante che ha regalato al film un ottimo ritmo. 

"Mi hanno pagato in anticipo – scherza Nunziante – quando accade, tu ti impegni per consegnare il materiale in tempo e quindi usi il ritmo! In verità mi divertiva l'idea di 'pasticciare' questo marchio che arriva sempre perfetto nelle nostre case". 

Inevitabilmente il nome di Nunziate è legato a quello di Checco Zalone, per il quale ha scritto e diretto i campioni di incassi Quo Vado? e Sole a Catinelle (solo per citarne alcuni). E' stato più difficile scrivere per soddisfare la Disney o Checco Zalone?

"E' difficile scrivere. – ha risposto Nunziante – Per quanto mi riguarda, non so scrivere fiction, so scrivere solo a modo mio. Perciò la scrittura non cambia mai indipendentemente dal committente. Scrivi in base a come sai farlo, secondo il tuo stile non credo in chi cambia modalità di scrittura a seconda della tematica trattata; se sleghi la scrittura dalla tua vita diventa qualcosa che non mi piace."

Come diventare grandi nonostante i genitori, pone l'accento sull'importanza di saper dire 'no' ai propri figli. E se il cast adulto del film ne sottolinea l'importanza e l'efficacia, i giovani attori come la pensano?

"Io ho cinque fratelli più piccoli – racconta Federico Russo – e quindi i no sono importanti, perchè tutti e sei abbiamo bisogno di avere le giuste misure."

Per Saul Nanni i 'no' servono anche a far relizzare i propri sogni; quelli che lui ha ricevuto ai provini, invece di scoraggiarlo lo hanno spronato ad andare avanti e a non mollare, sostenuto anche da sua madre. Insomma anche per i giovani protagonisti di Come diventare grandi nonostante i genitori, e di Alex&Co (la cui terza stagione partirà da gennaio 2017), i 'no' sono importanti per crescere e conquistare i propri sogni.

Abbiamo incontrato Giovanna Mezzogiorno, Margherita Buy e il regista Luca Lucini, ai quali abbiamo chiesto quale sia stato il no che ha cambiato la loro vita. Vi lasciamo con la nostra intervista e vi ricordiamo che l'appuntamento con Come diventare grandi nonostante i genitori è dal 24 novembre al cinema.

 

Come diventare grandi nonostante i genitori: sinossi

Quando al liceo arriva la nuova preside, che decide di non aderire al concorso scolastico nazionale per gruppi musicali, i ragazzi con la loro sfrenata passione per la musica, subiscono un duro colpo. Anche i genitori corrono a protestare: a quel punto la preside decide di raddoppiare il lavoro quotidiano dei ragazzi. Dopo i primi voti bassi, i genitori consigliano prudentemente ai propri figli di sottostare alle decisioni della nuova preside: ma i ragazzi, decidono di iscriversi al concorso musicale pur avendo contro scuola e genitori. L'ardua sfida li porterà a crescere in modo sorprendente tra ostacoli di ogni tipo da superare.

Regia Luca Lucini, Cast: Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno, Matthew Modine, Leonardo Cecchi, Beatrice Vendramin, Eleonora Gaggero, Federico Russo, Saul Nanni, Emanuele Misuraca, hiara Primavesi, Roberto Citran, Paolo Calabresi, Ninni Bruschetta, Francesca De Martini, Elena Lietti, Sergio Albelli, Sara D'Amario, Paolo Pierobon, Giovanni Calcagno, Aglaia Mora, Gabriella Franchini, Federico Russo (conduttore tv e speaker radiofonico)

Guarda la photogallery
Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere
Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere
Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere
Come diventare grandi nonostante i genitori: i no aiutano a crescere
+6