Jem e le Holograms, minacce di morte al regista

Foto
Un film può piacere o non piacere, ma di certo il regista Jon Chu non si aspettava delle minacce di morte dopo l'uscita del suo […]
- - Ultimo aggiornamento

Un film può piacere o non piacere, ma di certo il regista Jon Chu non si aspettava delle minacce di morte dopo l'uscita del suo nuovo lavoro Jem e le Holograms arrivato da poco nei cinema.

THE LAST WITCH HUNTER, CLIP IN ESCLUSIVA

Il film ispirato all'omonimo cartone animato degli anni '80 è stato un vero flop al botteghino americano dove ha guadagnato pochissimo nonostante le protagoniste fossero questa volta in carne e ossa. Non solo i fan della serie originale si sono lamentati per la bruttezza della pellicola, ma hanno minacciato in modo pesante il regista.

 

Intervenuto a un meeting sul cinema indipendente, Chu non si è tirato indietro e ha parlato del flop di Jem e le Holograms: "Da dieci anni lavoravo coi produttori per trasformare quel cartone in un film. Adesso ho ricevuto lettere minatorie, minacce di morte e anche insulti razzisti. Le critiche sono state forti, per usare un eufemismo".

Rilasciato in più di duemila sale negli Stati Uniti, il film ha guadagnato solo poco più di un milione di dollari nei primi giorni di programmazione nonostante la campagna promozionale in grande stile e le speranza della casa di produzione. Un vero e proprio record al contrario che in pochi si aspettavano, anche se l'aver trasformato la serie animata in un film con attrice vere ha potuto allontanare i fan storici. I quali però si sono spinti oltre arrivando a minacciare il regista, che però pare essere abituato ai rischi di Hollywood.

Guarda la photogallery
Jem e le Holograms, minacce di morte al regista
Jem e le Holograms, minacce di morte al regista
Jem e le Holograms, minacce di morte al regista
Jem e le Holograms, minacce di morte al regista
+1