Si fa togliere le costole per assomigliare a Jessica Rabbit, ecco come è diventata

Foto
E’ giovanissima, ha solo venticinque anni, ma ha già subito più di 10 operazioni di chirurgia estetica, non ultimo quello per la rimozione di ben […]
-

E’ giovanissima, ha solo venticinque anni, ma ha già subito più di 10 operazioni di chirurgia estetica, non ultimo quello per la rimozione di ben sei costole.

RIDOTTA IN FIN DI VITA DALLA CHIRURGIA ESTETICA. ECCO IL DRAMMA DI 'MISS BUM BUM'

Lei si chiama Pixee Fox, è svedese ed è un’ex elettricista che ha deciso di somigliare ad un cartoon. Jessica Rabbit, per la precisione.

Tutto è nato nel 2013 quando dopo un’operazione per ingrandire il seno, fortemente voluta dal suo fidanzato, ha deciso di proseguire nel cammino.

In soli tre anni Pixee Fox ha rifatto due volte il seno, quattro volte il naso, le palpebre, le labbra, gli zigomi, i glutei, si è sottoposta a ben due liposuzioni e si è rifatta addirittura le labbra vaginali.

 

Le spese che ha sostenuto sono state veramente ingenti, circa 120.000 dollari e, proprio per questo, ha aperto addirittura un sito in cui documenta tutto il suo percorso con foto degli interventi.

ARRIVA LA QUINDICESIMA DI REGGISENO, ECCO LA NUOVA MODA DAGLI STATES…

Sul sito la ragazza invita i suoi ammiratori a fare donazioni per proseguire con le operazioni visto che, secondo quanto dichiarato dalla stessa Pixee, ne ha ancora parecchie da fare per raggiungere il suo scopo.

In tutto questo la sua vita non è affatto facile. Per modellare la vita, infatti, Pixee vive costantemente con un corsetto rigido e si nutre solo di liquidi e proteine ma, a suo dire, vale la pena di soffrire un po’ per poter raggiungere il suo scopo.

Guarda la photogallery
Si fa togliere le costole per assomigliare a Jessica Rabbit, ecco come è diventata
Si fa togliere le costole per assomigliare a Jessica Rabbit, ecco come è diventata
Si fa togliere le costole per assomigliare a Jessica Rabbit, ecco come è diventata
Si fa togliere le costole per assomigliare a Jessica Rabbit, ecco come è diventata
+2