Riforma Rai, secretati i cachet delle star Rai?

Foto
I cachet delle star della tv pubblica, che siano conduttori, giornalisti o ospiti, da sempre fanno discutere l'opione pubblica (che, ricordiamolo, paga il canone): la […]
- - Ultimo aggiornamento

I cachet delle star della tv pubblica, che siano conduttori, giornalisti o ospiti, da sempre fanno discutere l'opione pubblica (che, ricordiamolo, paga il canone): la loro pubblicazione non ha mai mancato infatti di suscitare sdegno, soprattutto quando si parla di grandi artisti e cifre astronomiche (basti citare per tutti Roberto Benigni o Adriano Celentano).

BONOLIS PRONTO A TORNARE IN RAI?

Per questo sta facendo altrettanto scalpore la discussione sulla riforma Rai, in questi giorni in Parlamento, nel punto dove si parla di mantenere segreti i compensi di chi ha contratti "di natura artistica"

Un emendamento proposto da due senatori Pd infatti prevede che siano resi pubblici i compensi oltre i 200mila euro, tranne quelli degli artisti: su questo si è scatenata la polemica, con le accuse di Renato Brunetta (FI), da sempre fautore della battaglia per la trasparenza in Rai, e la controrisposta del sottosegretario Antonello Giacomelli (PD).

Giacomelli ha affermato: "Non condividiamo l'intento di colpire questa o quella personalità e di esporla a una morbosa attenzione. […]  Io non ho timore a dire che penso cose simili a quelle dette non solo da Brunetta ma da molti in quest'aula. La differenza è che questo governo e i relatori di questo ddl, oltre a pensarlo, hanno fatto una proposta che nessun altro governo ha fatto prima: vengono messi a disposizione della conoscenza di tutti, sul sito della Rai, non solo le retribuzioni dei dirigenti e anche dei giornalisti, se hanno la qualifica dirigenziale, ma anche quelle che superano i 200mila euro. Abbiamo escluso i contratti artistici, le star come le chiama Brunetta, non per un trattamento privilegiato ma perché se la logica è dare conoscenza su dati in caso di ruolo dirigenziale per il quale il dato è strutturale, è cioè la retribuzione, per una star il dato che deve essere conosciuto è il dato aggregato del programma. Se la Rai chiedesse a Giacomelli di condurre il Festival di Sanremo, risparmierebbe certo, ma gli ascolti non sarebbero gli stessi. Il dato complessivo è se quell'attività imprenditoriale produce un beneficio o no"

Una spiegazione circostanziata che però, probabilmente, non ha convinto comunque molti utenti Rai.

 

Guarda la photogallery
Rai cavallo
Riforma Rai, secretati i cachet delle star Rai?
Riforma Rai, secretati i cachet delle star Rai?
Riforma Rai, secretati i cachet delle star Rai?
+1