Tu si que vales, Maria in lacrime per la storia di Giovanni e Giacomo

Foto
Giovanni e Giacomo Mazzariol sono due fratelli di Castelfranco Veneto che si sono presentati sul palco di Tu si que vales, facendo commuovere nel giro […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

Giovanni e Giacomo Mazzariol sono due fratelli di Castelfranco Veneto che si sono presentati sul palco di Tu si que vales, facendo commuovere nel giro di qualche minuto i tre giudici e tutto il pubblico.

LA CONCORRENTE CHE CANTA GLI AIRBAG DELL’AMORE

Qualche tempo fa Giacomo ha messo su Youtube il video ‘The simple interview’ in cui intervistata il suo fratellino 12enne affetto da sindrome di Down. L’intento era quello di dimostrare agli altri la quotidianità del ragazzino e di tutti coloro che si trovano nella sua stessa situazione.

“Quel video è il quotidiano, è molto semplice. Ho visto che la gente non riusciva a vedere Giovanni com'è veramente. Così, ho donato il mio sguardo da fratello su queste persone. Il nostro talento – ha detto Giacomo di fronte a una Maria De Filippi in lacrime – è essere noi stessi, farci vedere per quello che siamo, noi due fratelli”.

Mentre il più grande parlava, Giovanni gli ha fatto qualche dispetto – come succede solitamente tra fratelli – e poi ha detto fiero: “Io sono forte, quando faccio la lotta vinco, con lui vinco io".

Gerry Scotti ha speso parole dolcissime nei loro confronti e si è detto certo che il messaggio lanciato da Giovanni e Giacomo arriverà forte e chiaro alle coscienze di tutti noi: “Tu hai raccontato un’ipocrisia della nostra società, quella di voler essere carini con certe persone senza capirle sino in fondo. Fanno centinaia di pubblicità progresso ma questo tuo messaggio di stasera arriverà a milioni di italiani”.

Guarda la photogallery
Tu si que vales, Maria in lacrime per la storia di Giovanni e Giacomo
Tu si que vales, Maria in lacrime per la storia di Giovanni e Giacomo
Tu si que vales, Maria in lacrime per la storia di Giovanni e Giacomo
Tu si que vales, Maria in lacrime per la storia di Giovanni e Giacomo
+4