Alimentazione, Piero Angela e il segreto della sua longevità

Non solo la passione per la cultura, ma anche uno stile di vita sano è alla base della longevità del conduttore
- - Ultimo aggiornamento
loading

A 92 anni Piero Angela è una vera e propria istituzione per l’Italia. Divulgatore scientifico e volto storico della tv nostrana, l’affetto del pubblico nei suoi confronti è davvero smisurato. Il cognome Angela, del resto, è sinonimo di qualità. Basti pensare anche all’amore dei telespettatori per Alberto, il figlio di Piero, anche lui divulgatore sul piccolo schermo. I loro programmi da anni raccolgono milioni di telespettatori davanti alla tv e rappresentano la televisione che ci piace: quella non urlata e che arricchisce le nostre menti.

LEGGI ANCHE:>> BERE ACQUA E LIMONE FA MALE? ECCO COSA SUCCEDE AL CORPO BEVENDOLA TUTTI I GIRONI

Piero Angela e il segreto della longevità

Nel caso di Piero Angela a destare ammirazione è anche il fatto che a 92 anni egli sia ancora così lucido e in buona salute. Ma qual è il segreto della sua longevità? Non solo la cultura, che di certo tiene sveglia la mente, ma anche uno stile di vita sano e di conseguenza una corretta alimentazione.

L’importanza dell’alimentazione

D’altronde sappiamo quanto sia importante adottare una dieta equilibrata per sperare di vivere più a lungo e con meno complicazioni possibili. Non è un caso che sempre più persone stiano attente a quel che mangiano, privilegiando alimenti sani. La giusta quantità di grassi sani, non saturi, tanta verdura e frutta, carboidrati quanto basta e zuccheri non raffinati sono le regole base.

Piero Angela a tutto ciò aggiunge anche un altro dettaglio non da poco: non tocca alcol. Come riporta Mezzokilo.it, in un’intervista il giornalista e conduttore aveva dichiarato: “Tengo il conto delle calorie, pochi grassi, evito i fritti, mangio verdura, frutta e fibre. Sono anche astemio”.

A guardare lui verrebbe da dire che una vita sana e senza vizi sia davvero il segreto della longevità. Quindi oltre ad ammirarlo per la sua sete di conoscenza che non si esaurisce nemmeno con il progredire dell’età, potremmo prendere esempio da lui anche per lo stile di vita che adotta. Di certo la nostra salute ci ringrazierebbe.

Loading...