Lady Diana, il caos totale poco dopo la sua morte: l’autista svela una nuova versione

A 1 giorno dal 24° anniversario dalla morte di Lady Diana, spuntano nuovi macabri dettagli sulle ore successive: cos’ha svelato l’ex autista
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il Daily Mail ha rintracciato l’ex autista di Lady Diana, Colin Tebbutt, che ha svelato nuovi macabri dettagli sulla sua morte, avvenuta il 31 agosto 1997 a Parigi. L’uomo si precipitò immediatamente all’ospedale dov’era tenuta la Principessa Diana e si trovò di fronte ad una scena da brividi con il corpo dell’allora 36enne alla mercé di curiosi e devoti, senza alcuna protezione.

“Le strade erano trafficate, ma quando siamo arrivati davanti all’ospedale era come se fuori si stesse giocando una partita di calcio. C’era il caos totale”.

Leggi anche: >> MORTE DI LADY DIANA, L’ERRORE PIÙ GRANDE DI ELISABETTA CHE ANCORA NON SI PERDONA

Insieme all’autista e guardia del corpo c’era anche il fidato maggiordomo di Diana, Paul Burrell: dopo il divorzio anche lui aveva lasciato la Royal Family per dedicarsi solo a Lady D. La mancanza di privacy rispetto ad un momento così drammatico come la morte di Lady Diana segnò profondamente Tebbutt:

“Sono entrato e ho visto un ragazzo inchinato che le stava rendendo omaggio e come lui c’erano altre persone che entravano e uscivano per salutare”.

Quando arrivarono, misero immediatamente in sicurezza il piano dell’ospedale considerando che poteva salire chiunque animato da intenzioni più o meno pericolose.

Leggi anche: >> “DIANA POTEVA ESSERE SALVATA”, IL MEDICO NON SI ACCORSE DI QUELLA FERITA NASCOSTA

E ancora: “Ho guardato fuori dalle finestre e sui tetti vicini si era radunata una folla di persone. Non credo che sapessero esattamente dove fossimo, ma cercavano di fare delle foto e non c’era nessuna tenda a proteggerci”.

L’ex autista prese in mano la situazione coprendo i vetri con delle coperte e chiedendo dei ventilatori per abbassare le temperature all’interno della stanza dove giaceva inerme il corpo di Diana.

Leggi anche: >> FUNERALI DI DIANA, COSA OSÒ FARE CAMILLA DURANTE IL CORTEO: REGINA SU TUTTE LE FURIE

“Ho visto i capelli di Diana muoversi. Per un attimo, solo per un attimo, mi è sembrato che fosse ancora viva. È stato uno dei momenti peggiori della mia vita”.

Stando al suo racconto, Tebbutt disse in precedenza che Diana dovette restare in quella stanza per volere di Buckingham, solo successivamente venne trasferita in obitorio.

Foto: Kikapress

Loading...