Charlene di Monaco ferì la sua dama di compagnia: l’episodio di rabbia

Nuovi dettagli emergono sul ricovero forzato di Charlene di Monaco: Voicì racconta di uno scatto d’ira (con ferita) verso la sua dama di compagnia
- - Ultimo aggiornamento
loading

Appare sempre più improbabile che Charlene di Monaco torni alla Rocca per le festività natalizie facendosi vedere in pubblico. Le sue condizioni di salute sono la priorità per Alberto che sta spendendo cifre irragionevoli per assicurarle le migliori cure.

Leggi anche: >> ECCO QUANTO SBORSA AL MESE ALBERTO PER LA TERAPIA DI CHARLENE: LA CIFRA STELLARE

Ma perché è davvero ricoverata in una clinica specializzata (forse in Svizzera)? In queste settimane sono state tante le ipotesi circolate sul web: se l’allontanamento da Casa Grimaldi non pare dovuto al divorzio, torna prepotentemente in gioco l’ipotesi della tossicodipendenza.

Charlene e la scena di violenza inaudita: ira incontrollabile

Seguendo le vicende della Principessa, vi abbiamo già dato conto di questo scenario: per superare le molteplici operazioni a causa dell’infezione contratta in Sudafrica e la mancanza della propria famiglia, Charlene sarebbe ricorsa all’uso costante di sonniferi di cui ora non può fare a meno.

Leggi anche: >> CHARLENE DI MONACO E IL DIKTAT SUI FIGLI: “VUOLE IL PIENO CONTROLLO”

È proprio in uno stato di coscienza alterata, dovuto a una enorme stanchezza psico-fisica, che avrebbe ferito la sua dama di compagnia in uno scatto d’ira incontrollabile.

L’episodio di rabbia sconsiderata verso una del suo entourage è apparso sulle pagine di Voicì che ha dato spazio alla ricostruzione di un presunto testimone oculare della scena violenta. Secondo il magazine le guardie di sicurezza sono dovute necessariamente intervenire per riportare alla calma l’ex nuotatrice olimpica. Solo a mente fredda la moglie di Alberto avrebbe capito di aver bisogno di aiuto il prima possibile.

Leggi anche: >> CHARLENE UMILIATA PUBBLICAMENTE DA ALBERTO, LE AVVISAGLIE DEL CROLLO PSICOLOGICO: “IN LACRIME”

La direttrice di Voicì, Marion Alombert, ha paragonato la Principessa monegasca a Meghan Markle:

“è una persona che non ha l’educazione giusta per questo mondo, come tutti i Grimaldi. Come una Meghan Markle, Charlene ha avuto molti problemi a integrarsi in una famiglia con la quale non ha necessariamente un buon rapporto”.

E ancora:

“l’hanno sotto pressione, doveva essere la madre perfetta. Non è mai riuscita davvero a vestire questo ruolo di rappresentanza. La sua tossicodipendenza è tabù”.

Foto: Kikapress