World Pizza Day, le pizze più assurde del mondo

Il 17 gennaio si festeggia la giornata della pizza, ma in giro per il mondo esistono versioni da brividi. Ecco le più raccapriccianti
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il 17 gennaio è il World Pizza Day, la Giornata Mondiale della Pizza in altre parole. C’è anche chi la chiama la giornata della vera pizza italiana, giusto per ribadire l’importanza dell’arte tradizionale del pizzaiolo italiano, riconosciuta dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità nel 2017.

Forse non tutti sanno che nel mondo cattolico il World Pizza Day coincide con la festa di Sant’Antonio Abate, che – guarda un po’ – è il santo patrono di mugnai e pizzaioli. Eppure nel corso degli anni sono comparse nel mondo versioni della pizza che poco hanno a che fare con quella classica, la margherita. Si tratta invece di varianti che per noi Italiani suonano più come un affronto che come un omaggio. Vediamo le più assurde e tremende.

Leggi anche: >> DIETA DELLA PIZZA, – 7 KG IN 30 GIORNI: ECCO COME FUNZIONA

World Pizza Day, le pizze più strane di sempre

Partiamo dalla pizza hawaiana, che come noto unisce il sapore dell’ananas e del prosciutto cotto o del bacon. Come se non bastasse c’è pure del formaggio filante che vorrebbe ricordare la mozzarella.

In Florida potete trovare la pizza con salsicce di alligatore, filetti di pitone e gambe di rana. In Missouri, invece, esiste una variante di pizza con le cavallette, come riporta il sito Style.corriere.it.

In India l’impasto viene tenuto in salamoia e poi farcito con zenzero, carne di montone e paneer, la ricotta del subcontinente asiatico. Il viaggio prosegue in Costa Rica, con l’ananas che spesso è sostituito dal cocco, tipico del paese, che accompagna il condimento di gamberetti.

Un incontro tra Italia e Uk è quel che si trova nella Pizza English Breakfast, che unisce l’impasto nostrano con bacon, uova, funghi e fagioli in una portata decisamente poco light.

C’è pure la pizza Berlusconi

È nata in Finlandia la pizza Berlusconi, un omaggio ironico all’ex primo ministro italiano. La farcitura ècostituita da carne di renna affumicata.

Tornando negli Stati Uniti, a Chicago si può trovare la pizza Candy Cane, sulla quale sono sciolti i tipici bastoncini di zucchero americani in occasione del Natale.

Ancora nel paese a stelle e strisce ci si può imbattere nella Mac’n Cheese, ovvero la versione pizza della pasta ai formaggi.

La variante giapponese della pizza è la Mayo Jaga: salsa di maionese, pancetta e patate che accompagna anguilla e calamari.

Dopo questo bizzarro viaggio in occasione del World Pizza Day siamo sicuri che non vedete l’ora di tenervi stretta stretta la vostra pizza condita semplicemente con pomodoro, mozzarella e basilico.

Foto: Shutterstock