World Ducati Week 2022: libertà, adrenalina e amicizia. Il racconto delle bikers

Una tre giorni di adrenalina passione e amicizia quella del World Ducati Week 2022, che si tinge sempre più di rosa. Le nostre interviste
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si è svolto a Misano il World Ducati Week 2022, che ha visto la partecipazione di oltre 80.000 persone provenienti da 84 nazioni. Una grande festa quella organizzata da Ducati, giunta quest’anno all’undicesima edizione, in cui ducatisti e appassionati delle due ruote hanno condiviso passione, divertimento ed esperienze indimenticabili. Il tutto, in uno dei circuiti iconici del motociclismo: il Misano Wolrd Circuit “Marco Simoncelli”.

Leggi anche: >> NUOTO SINCRONIZZATO: SEGRETI E FALSI MITI DELLO SPORT (NON PIÙ SOLO FEMMINILE) SPIEGATI DA FLAVIA VATTANI.

Un mondo quello del motociclismo che si tinge sempre più di rosa. Lo testimoniano le tantissime bikers presenti alla manifestazione e le parole di Lisa Cavalli Amministratrice e fondatrice di MissBiker, la più grande community italiana di sole donne con la passione per la moto.

“In Italia sono circa un milione le donne motocicliste e il numero è in continua crescita. Si è portati a pensare che sia un mondo molto maschile, ma sono moltissimi gli uomini motociclisti che adorano vedere le donne sulle due ruote.; c’è una grande e bellissima apertura mentale in questo senso e spero che sia sempre così. Siamo semplicemente persone che vanno in moto, persone felici che vanno in moto con altre persone felici. Questo evento ad esempio, il World Ducati Week, è un momento di condivisione pure di aggregazione di persone che amano questo brand o semplicemente l’andare in moto”

Ha dichiarato ai nostri microfoni Lisa Cavalli – fondatrice di MissBiker

Un’esperienza catartica liberatoria e di grande conoscenza di se quella in sella alle due ruote. Entrare a far parte di questa grande famiglia, ti permette anche di trovare nuove amicizie che possono trasformarsi in compagne di grandi avventure, come ci ha raccontato Chiara Lovato che insieme a Mariaelena Caizzi e Bianca hanno creato il gruppo de ‘Le Super Scricche’.

“Le super Chicche sono tre, proprio come noi. Ci siamo conosciute ad una experience di Scrumbler ed ecco perché abbiamo trasformato le Chicche in Scricche! Da quell’incontro non ci siamo più separate, abbiamo fatto tanti viaggi insieme”

Chiara Lovato

Ovviamente ognuna in sella alla propria moto!

Leggi anche: >> PARATA DI VIP PER LA DUCATI CHE INAUGURA IL SECONDO STORE UFFICIALE A ROMA.

Abbiamo incontrato anche Tanya, nick name moto.cat. 35 anni di Vienna, la passione per la moto è nata 13 anni fa.

“Il mio ragazzo aveva un Ducati Monster e per tutta una stagione ogni weekend andavo in moto con lui come passeggero. Poi ad un certo punto ho sentito che non volevo più stare seduta dietro, ma volevo guidare una moto tutta mia. Così l’anno successivo ho preso la patente per la moto e ho comprato la mia prima moto. Avevo 23 anni e da quel momento è stato amore”

Tanya

Per Julia andare in modo è stata la miglior cura per affrontare e superare paure.

“Andare in moto mi ha dato tantissima sicurezza, mi ha fatto superare tante paure e abbattere tante barriere. Quando vai in moto azzeri i pensieri, sei concentrato sul viaggio, affronti i tuoi mostri ma la sensazione è che tu e la moto siete una cosa sola. E non un mondo solo maschile, ci sono tantissime donne bikers”

Julia

Prima di lasciarvi alle nostre video interviste, ci teniamo a segnalare che la World Ducati Week 2022 devolverà parte dei proventi del contributo richiesto per l’utilizzo del deposito per tute e caschi all’interno del paddock alla Casa delle Donne di Bologna, un’associazione di donne e un centro antiviolenza impegnato a contrastare ogni forma di violenza di genere, promuovere attività legate al cambiamento culturale, alla sensibilizzazione e prevenzione del fenomeno della violenza su donne e bambini/e.

Crediti foto@ Ducati Media House