Polemiche contro Elisabetta Canalis nello spot dell’acqua: ‘inno alla diet culture’

Foto
Elisabetta Canalis finisce al centro delle polemiche su Instagram per lo spot dell'acqua San Benedetto
- - Ultimo aggiornamento
Polemiche contro Elisabetta Canalis nello spot dell’acqua: ‘inno alla diet culture’

Elisabetta Canalis si è trovata al centro di una polemica su Instagram a causa di uno spot a cui ha preso parte. La bella Eli è la testimonial di una celebre marca di acqua, in cui la vediamo alle prese con la prima colazione che all’apparenza sembrerebbe essere fatta di sole due fette di pane bianco.

Leggi anche : >> BERE DURANTE I PASTI FA BENE O MALE? L’ERRORE CHE ABBIAMO SEMPRE COMMESSO

Rendendosi conto di averle bruciate, Elisabetta decide di iniziare la sua giornata senza fare colazione e in compagni di una bottiglietta d’acqua. Si trova poi a parlare con la se stessa della copertina di una rivista che le chiede “Sempre così in forma!Ma qual è il tuo segreto?” e la Eli reale risponde “Ascolto il mio corpo e bevo un’acqua leggera con tanti nutrienti preziosi!”

Ed è questo il messaggio che viene contestato alla showgirl e al brand di acqua: un inno alla diet culture, ovvero che per essere belli bisogna essere magri. Non solo, anche il concetto che quello che la maggior parte dei nutrizionisti considera il pasto più importante della giornata, non sia importante e che si possa sostituire tranquillamente con una bottiglietta di acqua.

Sulla questione sono intervenute sia l’Agcom che lo Iap (Istituto di autodisciplina pubblicitaria), chiamate in causa dall’account Instagram Aestetica sovietica che si occupa di analisi sociale, culturale e politica. Il post fa notare come non solo venga promosso erroneamente il culto che per essere belli bisogna essere magri, ma che possa favorire pensieri pericolosi in coloro che soffrono di disturbi alimentari.

“Troviamo molto grave suggerire abitudini alimentari malsane, che alimentano una diet culture potenzialmente molto dannosa per la salute, a fini commerciali”. hanno dichiarato gli admin di Aestetica sovietica contatti da Open.

“Ci siamo interrogati per molto tempo sulla nostra interpretazione dello spot. Quando poi abbiamo pubblicato il post ci siamo resi conti che non era poi così fantasiosa”. 

Admin di Aestetica sovietica

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Elisabetta Canalis al centro di una polemica
Lo spot incriminato
il messaggio sbagliato che passa
L'intervento di Agcom e Iap