Cani fiutano il Coronavirus in 0,5 secondi: pronti negli aeroporti UK

Foto
Una nuova iniziativa è stata lanciata in UK: è partito il training per alcuni “sniffer dogs”, cani in grado di fiutare la presenza di Coronavirus in 0,5 secondi. Potranno identificare fino a 750 asintomatici o presintomatici in un’ora
- - Ultimo aggiornamento
loading

Cani fiutano il Coronavirus in meno di un secondo, la svolta in Inghilterra

Si parla di “fase 2” in diverse parti del mondo e tra le preoccupazioni maggiori troviamo il trasporto aereo: come si viaggerà, quando, con che restrizioni e quali saranno i controlli necessari prima di volare in tutta sicurezza? In Inghilterra si stanno portando avanti a quando sarà nuovamente possibile aprire gli scali internazionali.

Leggi anche: >> NAOMI CAMPBELL CON GUANTI E MASCHERINA IN 1° CLASSE: LA PAURA DEI GERMI E IL PROTOCOLLO DI IGIENIZZAZIONE, VIDEO VIRALE SUL WEB

È stato infatti avviato per alcuni cani speciali un training di alcune settimane per fiutare il Coronavirus: ciò permetterà di screenare 750 passeggeri all’ora e riconoscere asintomatici e presintomatici con Covid-19 in 0,5 secondi con una affidabilità pari al 90%.

L’iniziativa è partita già alcune settimane fa grazie alla collaborazione tra i ricercatori del Medical Detection Dogs, la London School of Hygiene and Tropical Medicine e l’Università di Durham e presto sarà possibile vederli in azione.

Cani riconoscono l’odore del Covid-19: lo speciale allenamento

Leggi anche: >> HAI UN CANE? ALLORA HAI MENO PROBABILITÀ DI CONTRARRE IL CORONAVIRUS, ECCO PERCHÉ

Sappiamo che il fiuto dei cani è estremamente sensibile tanto che sono in grado di riconoscere odori 20mila volte più dell’uomo e sono già proficuamente impiegati per individuare malattie come il Parkinson, alcune tipologie di tumori o determinate infezioni batteriche.

Dunque si profilano come una risorsa fondamentale nella battaglia alla diffusione del Coronavirus, al contenimento dei contagi e alla ripresa di una parvenza di normalità.

Leggi anche: >> Fidatevi del vostro cane, sa riconoscere una persona buona da una cattiva: ecco come capirlo

Ma quali sono i migliori cani che fiutano il Coronavirus e come fanno?

I nasi più fini appartengono ai Labrador, i Golden Retriever, il Pastore tedesco e il Border Collie: in Inghilterra agli speciali sniffer dogs sono stati forniti indumenti e mascherine appartenenti a pazienti che hanno contratto il Covid-19 per riconoscere l’odore del virus, poiché molte malattie emanano odori unici impercettibili all’uomo.

Giocare d’anticipo e affidarsi anche ai nostri amici a quattro zampe potrebbe essere una mossa vantaggiosa per tornare a frequentare gli aeroporti in tutta sicurezza.

paziente malato con cane
Foto@Kikapress/Shutterstock

Guarda la photogallery
Fase 2, come viaggiare in aereo in tutta sicurezza
Inghilterra, cani addestrati per riconoscere il Coronavirus
Basteranno 0,5 secondi per fiutare l'odore del Covid-19: affidabilità al 90%
I migliori cani per fiutare il Coronavirus
+1