Cenerentola esiste davvero e lavora per la Regina Elisabetta

Foto
La Regina Elisabetta cerca la sua Cenerentola. Un 'impiego per 5 giorni a settimana, che prevede vitto e alloggio. Ma i benefit non finiscono qui.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dalla favola alla realtà, ma senza la presenza delle sorellastre e della matrigna: una cenerentola 2.0 quella che sta cercando la Regina Elisabetta.

Cenerentola esiste davvero e lavora per la Regina Elisabetta

Leggi anche:>> LA REGINA ELISABETTA DA SCANDALO, PUBBLICATA LA FOTO CHE NESSUNO AVREBBE MAI DOVUTO VEDERE

Prendersi cura delle residenze reali della Royal Family: la Regina Elisabetta sta cercando un assistente delle pulizie per lavorare a Buckingham Palace o al Castello di Windsor. Non è esclusa la possibilità di lavorare anche in altre residenze reali per una massimo di tre mesi l’anno.

Compreso nel contratto di assunzione oltre all’alloggio, il vitto e anche gli eventuali spostamenti per raggiungere le altre residenze. La cenerentola della Regina lavorerà full time 5 giorni a settimana per un compenso iniziale di 19.140 sterline e una posizione come apprendistato di livello 2.

Secondo la descrizione del lavoro data dal sito reale, il candidato prescelto dovrà “mantenere, pulire e prendersi cura degli interni e degli oggetti, assicurandosi che siano presentati al meglio”.

“Siamo più interessati al tuo impegno per l’apprendimento di nuove competenze, – si legge nell’annuncio –  approccio proattivo e disponibilità ad affrontare nuove sfide”

I benefit per chi otterrà il lavoro sono diversi. Secondo quanto riportato nel libro “Behind the Throne: A Domestic History of the British Royal Household” scritto nel 2018 da Adrian Tinniswood il personale ha a disposizione un campo da tennis, una piscina un campo da squash e una palestra.

Se siete interessati sappiate che le candidature scadono il 28 Ottobre.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
La Regina Elisabetta cerca una Cenerentola 2.0
Una cenerentola più rispettata di quella della favola
Ecco le credenziali richieste
Niente soffitta, ma piscina, palestra e tennis