Gatto Nero Day: cosa significa se un gatto nero attraversa da sinistra verso destra

Foto
Una giornata per celebrare un animale un po' bistrattato: il 17 Novembre è il Gatto Nero Day. Molte credenze lo vogliono come portatore di sfortuna ma non è così
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il 17 novembre si festeggia il Gatto Nero Day, una giornata nata per sensibilizzare le persone e farle ricredere dal fatto che porti male. Ma da dove nasce questa superstizione e qual è il vero significato se attraversa la strada da sinistra a destra?

Gatto Nero Day: cosa significa se un gatto nero attraversa da sinistra verso destra

Leggi anche:>> VENERDÌ 17 PERCHÈ PORTA SFORTUNA? ORIGINI, CREDENZE E FALSI MITI

Superstizione vuole che il gatto nero sia portatore di sventura; e così questo dolce ed intelligente animale viene ancora oggi bistrattato. Proprio in virtù di questo, nel 2003 l’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) ha deciso di istituire una giornata a lui dedicata al fine di far conoscere i pregi di questo felino, sfatare dicerie e credenze, e cercare di sensibilizzare le persone nell’adottarlo.

Sapevate ad esempio che i gatti neri, secondo quanto detto dalla US National Cancer Institute, sono meno soggetti a contrarre alcune malattie? Inoltre, se è vero che per molti portano sfortuna, in civiltà illuminate e colte come quella dell’antico Egitto erano considerati fortunati. Qui la Dea Bastet (simbolo di felicità e gioia, e portatrice nelle case della fecondità) veniva rappresentata con la testa avente le sembianze sinuose di un gatto nero. Anche nell’antica Roma avere un gatto nero in casa era segno di buona sorte e dopo la sua morte le ceneri venivano cosparse nei campi come auspicio per il raccolto futuro.

Ma allora da dove nascono le credenze negative?

Principalmente tutto nasce nel Medioevo quando gli spostamenti avvenivano in carrozza o a cavallo. Non essendoci illuminazione lungo le vie, quando calava il buio se un gatto nero attraversava la strada, l’unica cosa visibile erano gli occhi gialli. I cavalli vedendoli potevano spaventarsi e imbizzarrirsi. E ancora: nel 1200 Papa Gregorio IX disse che essi fossero legati alle streghe (alcune leggende dicevano addirittura che queste potessi trasformarsi in gatti neri..). Così emanò una bolla in cui incentivava lo sterminio di questi animali considerati diabolici.

Se proprio non riuscite ad abbandonare queste credenze e quando vedete un gatto nero che sta per attraversare la strada vi fermate aspettando che qualcuno passi al posto vostro, fate attenzione ad una cosa. Se il gatto attraversa da destra a sinistra porta sfortuna, ma se lo fa da sinistra a destra è di buon auspicio.

Non vi abbiamo convinto? Beh considerate allora che alcuni pensano che i gatti (quelli neri ma anche gli altri) siano degli emissari degli alieni mandati sulla Terra per controllarci. Meglio comportarsi bene con loro!

In ogni caso, speriamo che le credenze negative trovino la loro fine e che anche i mici neri possano tornare ad essere considerati solo degli splendidi felini.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
2003: nasce il Gatto Nero Day
Una giornata per sensibilizzare le persone
In culture antiche erano considerati portatori di fortuna
Raffigurazione della Dea Bastet dell'antico Egitto
+4