Giornata mondiale del sonno: i trucchi per renderlo migliore

Foto
Dei benefici del sonno non si parla mai abbastanza: non a caso oggi, 16 marzo, è la Giornata Mondiale del sonno, un evento che viene […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dei benefici del sonno non si parla mai abbastanza: non a caso oggi, 16 marzo, è la Giornata Mondiale del sonno, un evento che viene riproposto tutti gli anni il venerdì della seconda settimana di marzo.

La Giornata, promossa dalla WASM ( World Association of Sleep Medicine), nasce con l’intento di sensibilizzare sull’importanza del sonno, ma anche sulla cura e la prevenzione dei disturbi legati al riposo. Pensate che solo negli Stati Uniti l’insonnia costa allo Stato 400 milioni di dollari e che il 45% della popolazione mondiale ha la sua salute a rischio a causa delle dissonnie.

Quali sono i consigli degli esperti per riposare al meglio? Vi riportiamo questo semplice decalogo che contiene suggerimenti antichi, rimedi della nonna e qualche pillola di buon senso.

Cena leggera

Conditio sine qua non per un buon riposo è un pasto leggero: no ad abbuffate, piatti complicati, fritti, intigoli o troppi dolci, tutti elementi che impegnano la digestione e disturbano il sonno. Provocando anche incubi!

No ai tablet e cellulari a letto

Tablet e cellulari sono fonti di luce che disturbano il riposo notturno, regolato anche dall’alternanza luce-buio. Vanno usati lontani dal momento del riposo e soprattutto lontano dal letto.

Pennichella? Nì

Se se ne sente il bisogno, massimo di 20 minuti e mai dopo le 14: rischia di compromettere il riposo notturno

Il fumo non aiuta

Se soffrite di insonnia e siete fumatori, sappiate che la nicotina è un eccitante. Fumare la sera può agitare il sonno notturno e causare frequenti risvegli (anche per problemi respiratori)

L’alcool fa male al sonno

Nonostante si possa pensare il contrario, l’alcool aggrava i problemi di risvegli frequenti e sonno leggero

No alla palestra (di sera)

Indotti dal ritmo frenetico della vita quotidiana, molti ricavano lo spazio per la palestra alla sera: purtroppo per il sonno non è un toccasana. Andrebbero evitate attività fisiche troppo intense nelle due ore che precedono il sonno

La temperatura è importante

Dormire in una stanza sopra i 25 gradi è fastidioso e non permette un giusto riposo, d’altronde neanche sotto i 12 si dorme bene. La temperature ideale sono 18 gradi

Sonno regolare

L’orario in cui si va a letto dovrebbe essere -più o meno- sempre lo stesso: il fisico si abitua al ritmo sonno-veglia e il corpo si rilassa più facilmente

Si a latte e allo yogurt

Il latte e lo yogurt contengono l’aminoacido essenziale in grado di elevare i livelli di serotonina e melatonina, il triptofano, uno pseudo-ormone prodotto dal nostro cervello, che modula il ritmo sonno-veglia. La classica tazza di latte caldo prima del sonno, se lo digerite bene, è quindi sempre una buona idea. Si anche al consumo di acqua, almeno 2 litri al giorno: l’acqua contiene magnesio e aiuta a rilassare i muscoli.

Ancora non vi basta? Tra i benefici del sonno ricordiamo una linea migliore, volto più sano e disteso, maggiore concentrazione e una salute più salda.

Guarda la photogallery
Giornata mondiale del sonno
No alla palestra (di sera)
L'alcool fa male al sonno
La temperatura è importante
+6