Seggiolini antiabbandono, adesso è legge: obbligatori da luglio 2019

Foto
I casi di abbandono involontario di bambini piccoli in auto, con conseguenze purtroppo drammatiche, sono diventate una disgrazia ricorrente nelle cronache locali: la causa si […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

I casi di abbandono involontario di bambini piccoli in auto, con conseguenze purtroppo drammatiche, sono diventate una disgrazia ricorrente nelle cronache locali: la causa si chiama amnesia dissociativa e colpisce persone perfettamente sane di mente, che non avevano avuto sintomi nè avvisaglie di quello che sarebbe potuto accadere.

Per impedire che casi del genere possano succedere ancora, il Parlamento ha approvato una legge che obbliga i genitori a dotarsi di seggiolini antiabbandono, con dispositivi salva-bebè integrati: la norma prevede l’obbligo per i bambini più piccoli di 4 anni e sanzioni fino a 326 euro, oltre alla sospensione della patente per 15 giorni in caso di recidiva.

La legge entrerà in vigore a luglio 2019 ed entro 60 giorni il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dovrà spiegare le caratteristiche che i dispositivi dovranno avere per essere a norma di legge: sono stati destinati dei fondi anche ad una campagna di sensibilizzazione, che partirà sempre nel 2019.

Grande soddisfazione -trasversale- da parte delle forze politiche che hanno varato il provvedimento: preoccupazione e richiesta di chiarimenti invece da parte dei genitori interessati, che pur avendo ancora tempo a disposizione dovranno dotarsi di uno strumento nuovo e ancora mediamente costoso.

Per ora infatti esistono alcuni tipi di seggiolini antiabbandono, che si trovano però per lo più online e hanno ancora un costo medio-alto: è quindi auspicabile che vengano messi sul mercati dispositivi “base” ad un prezzo calmierato, in modo da permettere a tutti i genitori di dotarsene.

Il funzionamento del dispositivo è infatti molto semplice: si tratta di un sensore che va inserito sotto il sedile del seggiolino auto e segnala al genitore, tramite una app scaricata sul telefono ad esempio, la presenza del bambino in auto anche a motore spento.

La norma è molto importante: adesso c’è un anno di tempo per permettere a tutti di salvaguardare la salute dei propri figli.

foto @shutterstock

 

Guarda la photogallery
Tragedie dell'abbandono involontario: colpa dell'amnesia dissociativa
Una legge rende obbligatori i seggiolini salvabebè
La legge da luglio 2019
Preoccupazione dei genitori