Scoperto il primo “pianeta nudo” alieno: si vede il suo nucleo

Foto
Toi 849 b è grande quanto Nettuno e un anno dura solo 18 ore, è stato scoperto il primo pianeta nudo al di fuori del nostro Sistema Solare: il suo nucleo è esposto, ecco perché la scoperta può rivelarsi storica
- - Ultimo aggiornamento
loading

Esiste un pianeta nudo che mostra il suo nucleo: eccolo

Il nostro immenso universo continua a regalarci sorprese aliene: il satellite della NASA Tess, deputato proprio alla ricerca di mondi al di fuori del nostro Sistema Solare ha da poco scovato un pianeta in cui ogni anno si verificano due estati e due inverni (si chiama Kelt 9b) e ancor più recentemente ha scoperto Toi 849 b, il primo “pianeta nudo” alieno.

Guarda qua: >> IMMORTALATO PER LA PRIMA VOLTA UN FENOMENO STRANISSIMO IN CIELO: ECCO IL GETTO DI PLASMA DIRETTAMENTE DA UN BUCO NERO

La scoperta astronomica è stata guidata dall’università britannica di Warwick, a cui ha preso parte anche l’Osservatorio di Torino dell’Istituto nazionale di astrofisica e i risultati dello studio sono stati pubblicati su Nature.

Per la prima volta gli scienziati hanno potuto osservare il cuore del pianeta, il suo nucleo primordiale: il gigante gassoso è grande quanto Nettuno, si trova a 730 anni luce da noi e gira estremamente vicino alla sua stella tanto da avere una temperatura superficiale di 1500°C e completa l’orbita in appena 18 ore (la Terra in 365 giorni).

Rispetto al nostro pianeta, Toi 849 b “è 40 volte più pesante della Terra, anche se il suo raggio è solo 3,4 volte quello terrestre”, stando alle rilevazioni esternate da Christoph Mordasini dell’Università di Berna.

Leggi anche: >> HA RIPRESO PER CASO LO SCHIANTO DEL METEORITE SU GIOVE: PRIMA LA LUCE, IL FHASH, POI IL BUIO COSMICO. IMMAGINI DA BRIVIDI

Toi 849 b, il primo pianeta nudo scovato fuori dal Sistema Solare

Gli studiosi sono rimasti stupiti trovandosi di fronte a un pianeta di elevatissima densità, composto in gran parte di ferro, rocce e acqua ma con pochissimo elio e idrogeno presente: ciò rappresenta una estrema particolarità per un pianeta così massiccio e grande.

Leggi anche: >> SCOVATA LA COSIDETTA SUPER-TERRA, È POTENZIALMENTE ABITABILE ED È VICINISSIMA A NOI: ECCO LE IMMAGINI

Due le ipotesi per cui Toi 849 b è definito un pianeta nudo:

“La prima – ha spiegato Mordasini – è che l’esopianeta fosse un tempo simile a Giove, e che abbia poi perso quasi tutto il suo gas esterno”.

La seconda, invece, ipotizza che sia un gigante fallito, ovvero che durante le prime fasi di formazione del nucleo, il pianeta non sia riuscito a formare anche la sua atmosfera per motivi ancora ignoti.

I punti interrogativi da sciogliere sul primo pianeta nudo alieno sono ancora tanti, ma i dati fin qui raccolti saranno utilizzati a supporto di ulteriori studi sui giganti gassosi presenti da qualche parte nel nostro universo.

suoni su Marte

Foto@Shutterstock

Foto Preview@ https://twitter.com/mediainaf/status/1278752619268210690

Guarda la photogallery
Il satellite della NASA Tess mette a segno un altro colpaccio: scoperto TOI 849 B
TOI 849 B è nudo, si vede il suo nucleo primordiale
Scienziati non si spiegano come si sia formato TOI 849 B
Due ipotesi su TOI 849 B: tutto ciò che non torna sul pianeta nudo
+1