Estate in convento: le vacanze degli italiani in fuga dallo stress

Foto
Ritmi frenetici, inquinamento ambientale e acustico, tecnologia invadente, pressione, fretta, aspettative: la vita moderna è fatta anche di questo. Comprensibile dunque che ci sia il […]
- - Ultimo aggiornamento

Ritmi frenetici, inquinamento ambientale e acustico, tecnologia invadente, pressione, fretta, aspettative: la vita moderna è fatta anche di questo. Comprensibile dunque che ci sia il desiderio di allontanarsi da questa “follia” per qualche giorno durante l’anno: così, accanto a chi passa le vacanze nella calca dei posti di ferie più in voga, c’è anche chi sceglie i conventi.

Proprio così: abbazie, santuari, eremi, conventi aprono le porte ai turisti e concedono loro di passare dei periodi nella pace e nella tranquillità delle loro mura. Si può partecipare alle attività di preghiera ed approfodimento offerte dai monaci, oppure no: l’importante è rigenerarsi, anche nella solitudine. Gli alloggi non sono lussuosi, ma c’è tutto il necessario: il patrimonio storico-artistico religioso del nostro paese assicura un soggiorno fra bellezze di valore inestimabile.

Questa modalità di vacanza sta incontrando sempre di più il favore degli italiani: quest’anno sono oltre 1.600 le strutture religiose italiane che si mettono a disposizione del turista.

Si può scegliere il Trentino, con il santuario di San Romedia a Sanzeno, in Val di Non (Trento), dove si può unire la bellezza dei sentieri naturalistici alla pace e il silenzio dell’eremo, oppure il lago di Garda, con l’Eremo di San Giorgio a Bardolino (Verona) e la sua splendida biblioteca da 30mila volumi.

Il Sant’Alberico a Balze (Forlì-Cesena), a 1.147 metri sul livello del mare, è raggiungibile solo a piedi e si dorme in una delle 13 cellette a disposizione, mentre al contrario l’Abbazia di Spineto, a Sarteano (Siena), è quasi un relais (salì agli onori delle cronache quando nel 2013 il premier Enrico Letta vi portò in ritiro i ministri del suo governo).

I monasteri disponibili per i turisti sono molti e sparsi in tutta la Penisola: si tratta di una vacanza diversa dal solito e di un turismo fatto di rispetto e tranquillità, agli antipodi rispetto all’idea stessa che si ha di vacanza. Ma forse, una volta nella vita andrebbe provato!

Qui la mappa dei santuari più belli d’Italia che ospitano turisti

Guarda la photogallery
Abbazia di Spineto
Eremo di San Giorgio a Bardolino (Verona)
Santuario della Verna
Comunità monastica di Bose
+3