Pranzo di Natale, menù tradizionale e facile: cosa preparare dal primo al dolce

Foto
Se vi chiedete cosa preparare per il pranzo di Natale, eccovi il menù tradizione per cucinare in maniera facile tutto, dall'antipasto al dolce
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il Natale del 2020 sarà il più particolare di sempre, diverso dal solito a causa ovviamente del Covid-19 e dell’ultimo DPCM emanato dal presidente Conte. Questo non significa che non si potrà festeggiare, ma semplicemente che bisognerà farlo con tutti i crismi, cercando di rispettare tutte le norme di sicurezza anche per quanto riguarda il pranzo di Natale, per il quale non dovremo quindi limitarci solo alla scelta del miglior menù tradizionale e della ricetta più facile! Andiamo a vedere insieme come fare!

LEGGI ANCHE: — Come perdere 5 Kg prima di Natale: come dimagrire senza sforzi. Il trucchetto facile facile svelato da una dietologa

pranzo di natale menu facile cosa preparare 2020
Se vi chiedete cosa preparare per il pranzo di Natale 2020, niente paura: è facile preparare un menù tradizonale capace di fare felici davvero tutti! foto: Shutterstock

Natale 2020: come festeggiare in base all’ultimo DPCM

Secondo l’ultimo DPCM, il giorno di Natale potremo sia andare a pranzo al ristorante che rimanere a casa. In questo caso, il governo consiglia fortemente di non invitare persone non conviventi, fermo restando il divieto di organizzare feste nei locali pubblici e nei luoghi privati. Comportamenti che sono scoraggiati anche dal coprifuoco delle 22.00

Tuttavia, anche se per pochi intimi, bisognerà preparare un pranzo di Natale perfetto, seguendo un gustoso menù tradizionale (meglio se facile da approntare). Esistono a riguardo diverse soluzioni che ci permettono di raggiungere il massimo risultato con il minimo sforzo e mettere in tavola tutto il meglio: antipasti, primi, secondi, frutta e dolce!

Pranzo di Natale: il menù tradizionale prevede degli antipasti da urlo

Partiamo dal principio, ovvero dagli antipasti. Rappresentano uno scoglio relativamente facile da superare nella preparazione di un menù di Natale tradizionale. Per ottenere un ottimo risultato, basta preparare un bel vassoio misto di affettati e formaggi

Antipasti di Natale: la tradizione ciociara a tavola con Erzinio

Se l’idea vi spaventa, niente paura, Erzinio ha approntato due ottime soluzioni con i suoi cesti di prodotti gastronomici della tradizione ciociara.

Con il cesto Giovanni Fattori potrete preparare un meraviglioso misto di affettati, composto da caciotta al peperoncino, cacciatorini di cinghiale, salamella affumicata, salame corallina, prosciutto crudo e pancetta tesa al pepe. Il cesto Florentin Bonnat, inoltre, vi permette di aggiungere anche dello speck al ginepro, la coppa di testa e un ottimo formaggio di pecora di montagna! Il tutto accompagnato da un soffice Passerò Passerina del Frusinate.

Il cesto Giovanni Fattori Erzinio
Il cesto Florentin Bonnat di Erzinio

Menù di Natale tradizionale: perché non provare le Fettuccine Alfredo?

Preparato l’antipasto, bisogna occuparsi il primo. Deve essere qualcosa di semplice e gustoso, capace di non appesantirvi troppo ma, al contempo, anche di farvi leccare i baffi. Ci ha pensato Alfredo alla Scrofa, il celebre ristorante romano…

Le sue Fettuccine Alfredo sono uno dei piatti italiani più celebri al mondo (sebbene in Italia siano piuttosto sconosciute): per prepararle c’è bisogno solo di fettuccine all’uovo fatte in casa, parmigiano reggiano freschissimo e morbido burro di prima qualità.

Tutto molto facile a quanto pare ma, se voleste semplificare ancora di più le cose per il vostro menù tradizionale di Natale, niente paura! Lo storico ristorante ha messo a punto un kit di sughi pronti selezionati, nel quale è possibile realizzare le celebri fettuccine Alfredo con il giusto equilibrio, regalato da ingredienti di prima qualità che differenziano questo prodotto da quelli industriali. Per acquistarli, basta fare click sul sito di Alfredo alla Scrofa.

Le fettuccine Alfredo; foto: Alfredo alla Scrofa
La salsa Alfredo di Alfredo Alla Scrofa. Foto: Alfredo alla Scrofa

Secondo di Natale? Cotechino e lenticchie del cesto Ghirlanda WeFruit

Visto che non era poi così difficile? Nel nostro menù del pranzo di Natale tradizionale siamo già arrivati al secondo! E quale secondo è migliore del classico cotechino con le lenticchie?

Ne troviamo uno straordinario nel cesto Ghirlanda di WeFruit. Si tratta del cotechino Bellucci, preparato con carni scelte di maiali rigorosamente italiani, senza aggiunta di polifosfati. Perfetto per essere accompagnato dalle lenticchie della tradizione Schioppi, incluse nel cesto.

Ma il cesto Ghirlanda contiene anche 500 grammi di fusilli Gli artigiani della Pasta, un sugo al Barolo, un trancio di Grana Padano DOP Latterie Virgilio, un salame toscano C’Era una Volta, un misto funghi secchi Gastronomia Manzoni, 25 cl di Aceto Balsamico di Modena Gocce d’Oro IGP, caffè aromatico Corsini e una bottiglia di Vino Rosso Grappolo d’Oro! Tutti prodotti di prima qualità, selezionati con cura da WeFruit!

Cesto Ghirlanda WeFruit; foto: WeFruit
menù natale tradizionale cosa preparare facile 2020
Cesto Ghirlanda WeFruit; foto: WeFruit

WeFruit: frutta e verdura fresca in tavola per il giorno di Natale

Nel nostro menù tradizionale di Natale, non può certo mancare la frutta (né tantomeno la verdura): se siete alla ricerca di una soluzione facile e pratica, perché non affidarvi ancora a WeFruit? Il sito web vi permette di acquistare online una cassetta di frutta e verdura al prezzo di 15,00 €. Una soluzione che vi consentirà di portare in tavola la frutta più fresca e le migliori verdure da preparare per i vostri contorni.

Nella cassetta troverete infatti mele, pere, banane, clementine, broccoletti siciliani, cicoria, carote, zucchine verdi, pomodorini ciliegino e noci, per un peso totale di circa 7,5 kg.

foto: WeFruit
foto: WeFruit
foto: WeFruit

Pranzo di Natale tradizionale: il dolce è il punto clou!

Il punto clou del pranzo di Natale più tradizionale, è facile da identificare: il dolce! Ma cosa è meglio portare in tavola? Le scelte, d’altronde, sono veramente tante e variano di regione e regione (talvolta addirittura di comune in comune).

Ancora una volta viene in nostro aiuto Alfredo alla Scrofa, che sul suo shop online ha presentato alcune meravigliose soluzioni, come il Panettone in edizione limitata realizzato dalla Pasticceria Marisa di Padova, indicata tra le 24 migliori pasticcerie d’Italia 2021 secondo Gambero Rosso. La stessa pasticceria, ha preparato anche degli esclusivi (e gustosissimi) torroncini artigianali alle nocciole e alle mandorle!

fonte: Facebook

Festina Lente: un Natale da gustare e da leggere con il Panettone Marietta

I dolci sono anche al centro delle iniziative di Festina Lente, il bistrot letterario online, che ha deciso di mettersi in gioco presentando l’iniziativa Gustare i libri, che presenta delle box-delivery da leggere mangiando!

Il kit La Coccolazione delle feste ci offre la possibilità di vivere un momento speciale nei lunghi giorni di vacanze natalizie in un box che contiene un Golden milk, una centrifuga ai frutti rossi, un panettoncino Marietta con la marmellata di Natale, una brioche farcita e un sacchetto di Celie celesti, gli speciali biscotti di Natale ispirati al libro “L’Ickabog” di J.K.Rowling. Il tutto che può essere abbinato con il libro “Storie di Natale. Racconti inediti” di L.M.Alcott.

Il panettoncino Marietta contenuto al suo interno, tra l’altro, è liberamente ispirato al panettone Marietta descritto da Pellegrino Artusi! Straordinariamente gustoso, va servito con la speciale marmellata di Natale abbinata!

Lo ritroviamo anche all’interno del cofanetto Ottimismo, che contiene anche un sacchetto di biscotti di Alice ispirati ad Alice nel paese delle Meraviglie; e la tisana filosofica “Ottimismo” della linea Narratherapy con il racconto della scrittrice Ilaria Gaspari.

La coccolazione delle feste; foto: Festina Lente
menù tradizionale di natale facile cosa preparare 2020 dolci
Il cofanetto ‘Ottimismo’; foto: Festina Lente

Bonfissuto: il panettone pop-art ispirato ad Andy Warhol

Se invece amate Andy Warhol, non potete certo farvi scappare il Panettone Pop-Art di Bonfissuto. Ispirato appunto all’estro del grandissimo artista, si tratta di un panettone caratterizzato da un innovativo impasto al cioccolato, con canditi d’arancia e cioccolato di Modica IGP, imbevuto con Malvasia Terre Siciliane IGP.

Lo potete trovare sul sito di Bonfissuto al prezzo di 30,90 €.

foto: Bonfissuto

Foto Credits: Shutterstock

Guarda la photogallery
Natale 2020: come festeggiare in base all'ultimo DPCM
Pranzo di Natale: il menù tradizionale prevede degli antipasti da urlo
Menù di Natale tradizionale: perché non provare le Fettuccine Alfredo?
Secondo di Natale? Cotechino e lenticchie del cesto Ghirlanda WeFruit
+4