Meghan Markle e la sindrome ipermobilità articolare, anticipata la data del parto?

Foto
La data del parto per Meghan Markle (in attesa del suo primo figlio con il Principe Harry) era prevista per fine aprile. Ora un'ostetrica rivale il rischio a cui è sottoposta la duchessa che potrebbe farla partorire in anticipo.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Meghan Markle potrebbe anticipare il parto per la sindrome da ipermobilità articolare

La nascita del primo figlio di Meghan Markle e del principe Harry è prevista per la fine di aprile. Un evento atteso da tutti gli amanti della famiglia reale, che però potrebbe arrivare prima del previsto. A renderlo necessario, infatti, potrebbero essere le condizioni di salute della futura mamma

Leggi anche — Spunta un uomo nella vita della principessa, come la prenderá Harry? Quel segreto tenuto nascosto fino ad ora

Meghan Marlke potrebbe essere affetta da sindrome da ipermobilità articolare

Spesso Meghan è stata notata mentre si tiene la pancia. Un gesto che in tanti identificano come naturale e materno ma che, unito ad altri indizi, ad un occhio esperto può sembrare anche altro.

Secondo le dichiarazioni che l’ostetrica Liz Halliday della clinica britannica Private Midwives ha rilasciato al Daily Mail, infatti, l’eccessiva mobilità che si vede anche in foto nelle mani di Meghan potrebbe significare che la Duchessa di Sussexsia affetta dalla sindrome da ipermobilità articolare.

Che cos’è la sindrome da ipermobilità articolare?

Conosciuta anche come sindrome di Ehlers-Danlos, si tratta di un gruppo di malattie ereditarie, che hanno tra i loro sintomi le giunture sciolte, l’iperelasticità della pelle, e un’estrema fragilità dei vasi sanguigni.

Inoltre, la sindrome comporta dolore cronico delle articolazioni e una precocità artritica, nonché la difficoltà nella guarigione da ferite e malattie, oltre ad una serie di problemi che possono riscontrarsi soprattutto durante una gravidanza. Di quest’ultimo gruppo fa parte la possibile rottura prematura delle membrane e dell’utero.

LEGGI ANCHE: — Quel video del marito mentre lei è dal ginecologo: il filmato ‘poco regale’ fa il giro del web

L’ipermobilità, tra l’altro, agisce sui muscoli pelvici, rilassandoli più facilmente specie durante la gravidanza. Un fattore che sta a significare soltanto una cosa: pericolo di parto anticipato.

Ecco perché, secondo Liz Halliday, “se Meghan è affetta dalla Sindrome, potrebbe potenzialmente esserci una maggiore possibilità che abbia le doglie prematuramente o precipitosamente”.

Insomma, c’è da fare attenzione. Ne va della salute della mamma e del bambino. Fortunatamente, conoscendo la passione di Meghan per il wellness e la sua scelta di avvalersi di una doula, siamo certi che tutto andrà per il meglio.

momcation
Guarda la photogallery
Meghan Markle è affetta dalla sindrome ipermobilità articolare?
Meghan aspetta con ansia il suo primo figlio
A lanciare l’allarme è l’ostetrica britannica Liz Halliday
Ha ipotizzato che la Duchessa sia affetta da sindrome da ipermobilità articolare
+1