Covid, questo è l’ordine preciso in cui compaiono i sintomi rispetto ad altri virus

Uno studio californiano evidenzia in che ordine si manifestano i sintomi del Covid rispetto ad altri virus influenzali
- - Ultimo aggiornamento
loading

In attesa di riuscire a vaccinarci contro il Covid-19, l’inverno che stiamo vivendo ci impensierisce più del solito dal momento che è importante riuscire a scongiurare non solo la terribile malattia, ma anche una semplice influenza. Questo perché i sintomi sono molto simili, e quindi il sospetto di aver contratto il Coronavirus è sempre dietro l’angolo.

Chiaramente il metodo più efficace per togliersi qualsiasi dubbio è sottoporsi al tampone, oppure ai test sierologici se sospettiamo di essere stati investiti dal Covid anche solo in forma lieve, in modo da sapere se abbiamo sviluppato gli anticorpi. Uno studio californiano, però, sostiene che il Covid-19 si manifesti con sintomi che compaiono in un ordine ben preciso rispetto ad altri virus.

Lo studio californiano sui sintomi del Covid

Lo studio in questione è stato condotto dalla University of Southern California di Los Angeles e pubblicato da Frontiers in Public Health. Attraverso l’esame di 55mila casi confermati di Covid-19 in Cina confrontati con migliaia di casi di influenza, 150 casi di Sars e alcuni di Mers, i ricercatori hanno evidenziato elementi interessanti per quel che riguarda l’ordine di apparizione dei sintomi, fornendo indicazioni che potrebbero rivelarsi utili nella diagnosi.

Leggi anche: >> CORONAVIRUS: SU TWITTER ALLARME PRIMA DEL PAZIENTE 1, TWEET INQUIETANTI SU POLMONITE E TOSSE SECCA

Covid, l’ordine di apparizione dei sintomi

Il primo sintomo che emerge in caso di Covid-19, secondo questa ricerca, è la febbre, seguita da tosse e dolori muscolari. Quindi è la volta di nausea, vomito e infine diarrea. Diverso è invece l’ordine dei sintomi nel caso dell’influenza: prima la tosse, poi la febbre.

I casi di Mers e Sars hanno un inizio simile al Covid-19, ma sviluppano la dissenteria prima della nausea e del vomito. Appare quindi chiaro il motivo per cui sia importante misurare la temperatura come metodo di screening, dal momento che la febbre si presenterebbe per prima.

Fermo restando che questo modello non deve diventare un metodo diagnostico fai da te è interessante tenere in considerazione i risultati emersi dallo studio, poiché conoscendo la progressione delle diverse malattie i medici possono muoversi con qualche certezza in più nel momento in cui devono decidere il trattamento da adottare sui diversi pazienti.

Loading...