Dominio Pubblico – La Città agli Under 25, arriva il Premio Anima 2021

L’11 ottobre Dominio Pubblico - La Città agli Under 25 ha ritirato il Premio Anima 2021 per il Teatro: “al centro le generazioni future”
-
Dominio Pubblico – La Città agli Under 25, arriva il Premio Anima 2021

Giunto alla XX edizione il Premio Anima, ideato da Anima per il sociale nei valori d’impresa, la non profit promossa da Unindustria, va a Dominio Pubblico – La città agli Under 25 per il loro contributo nel settore del teatro e per la capacità di aver saputo dare la giusta importanza ai più giovani e alla loro voglia di contare.

D’altronde cambiamento climatico, parità di diritti e future generazioni sono proprio i temi cruciali di questa edizione. Tematiche che rimandano a scenari differenti ma che possono essere riunite sotto l’unico tema dell’attenzione alle fragilità: quella dell’ecosistema naturale in cui viviamo, quella della tenuta dei nostri sistemi socio-economici e quella delle promesse rivolte a chi verrà dopo di noi.

Dominio Pubblico vince il premio Anima per il teatro

Ieri 11 ottobre alle 18.00 presso la Terrazza Caffarelli in Campidoglio, hanno ritirato il premio il Direttore artistico Tiziano Panici e Fabio Morgan, direttore generale e co-fondatore di Dominio Pubblico, commentando così il successo: “un riconoscimento alla qualità di un progetto artistico che mette al centro le generazioni future”.

Ebbene, Dominio Pubblico (DP) è un progetto di audience development e community engagement rivolto a ragazzi e ragazze Under 25 che vogliano sperimentarsi in un percorso da spettatori attivi. I corsi, infatti, sono finalizzati alla conoscenza della scena contemporanea e alla produzione, alla promozione e organizzazione del festival multidisciplinare Dominio Pubblico – La Città agli Under 25, che giungerà nell’estate del 2022 alla sua nona edizione. 

Leggi anche: >> DOMINIO PUBBLICO: AL VIA I PROGETTI DI FORMAZIONE GRATUITA NELLE ARTI SCENICHE, TUTTE LE INFO

Tutto nasce nel 2013 dall’incontro delle direzioni artistiche di Teatro Argot Studio e Teatro dell’Orologio, due storici spazi off romani, e grazie alla collaborazione con il drammaturgo e regista Luca Ricci, direttore di due dei più importanti progetti di community engagement riconosciuti sia in Italia che all’estero.

Oggi il progetto può contare su una comunità di oltre 800 ragazzi formatasi attraverso gli anni che hanno avuto la preziosa possibilità di esprimersi, sperimentare, mostrare la propria visione del mondo.

Foto: Dominio Pubblico via HF4

Loading...