Covid-19, infetti già 3 giorni prima della comparsa dei sintomi: lo studio cinese

Foto
Uno studio condotto dall'Università di Hong Kong, sostiene che si potrebbe essere infetti 3 giorni prima della comparsa dei sintomi
- - Ultimo aggiornamento
loading

Uno studio pubblicato sulla rivista Nature Medicine e condotto dall’Università Cinese, rivela che il contagio da Covid-19 potrebbe avvenire prima della comparsa dei sintomi. La scoperta di questa finestra temporale in cui un paziente può essere già contagioso senza avere alcun sospetto di aver contratto l’infezione, potrebbe spiegare il perché l’epidemia abbia avuto una così rapida diffusione.

Covid-19, succede 3 giorni prima della comparsa dei sintomi: lo studio cinese

Leggi anche: >> CORONAVIRUS, OLTRE A TOSSE E FEBBRE SPUNTANO ALTRI SINTOMI PREOCCUPANTI: DI CHE SI TRATTA

Come riportato da AdnKronos, lo studio è stato condotto su 94 pazienti positivi al Covid-19 ricoverati al Guangzhou Eighth People’s Hospital in Cina. Il team di studiosi, al cui capo c’è il professor Eric Lau dell’Università di Hong Kong, Centro collaboratore dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’epidemiologia e il controllo delle malattie infettive, ha raccolto tamponi della gola a partire dall’inizio dei sintomi, fino a 32 giorni dopo.

Leggi anche: >> COVID-19, PREOCCUPAZIONE PER CHI SOFFRE DI ASMA: COME NON CONFONDERE IL CORONAVIRUS E L’ALLERGIA

Su 414 tamponi che sono stati analizzati, è stato scoperto che la carica virale era molto più alta all’inizio dei sintomi. In una seconda fase, i ricercatori hanno modellato i profili di infettività di 77 ‘coppie di trasmissione’. Sono state prese coppie di pazienti con Covid-19 con uno dei due che, molto probabilmente, poteva aver infettato l’altro.

Leggi anche:>> CORONAVIRUS, GLI USA LANCIARONO ALLARME GIÀ 2 ANNI FA: ‘RISCHI DA WUHAN’

Se l’intervallo seriale (il tempo trascorso tra il primo caso e i successi) è più breve del periodo di incubazione (ovvero l’intervallo temporale tra l’esposizione ad una infezione e la comparsa dei suoi sintomi), significa che il contagio potrebbe essere avvenuto prima della manifestazione dei sintomi.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Lo studio pubblicato sul Nature Medicine
L'analisi di 94 pazienti ricoverati in un ospedale cinese
La fase 1 dello studio
La seconda fase
+1