Maturità 2020, gli errori più assurdi degli studenti: carrellata di gaffe

Foto
Ricollocazioni spazio temporali degli eventi, furti di paternità delle opere...gli errori alla Maturità 2020 non sono mancati. Ecco le gaffe degli studenti
- - Ultimo aggiornamento
loading

La maturità 2020 se da una parte si è contraddistinta per essere stata diversa nella modalità dalle altre, è rimasta fedele ad una ‘tradizione’: gli errori degli studenti. Tra avvenimenti ricollocati nel tempo, ad scambi di autori, ecco una carrellata di gaffe fatte dagli studenti durante l’esame di quest’anno.

Maturità 2020, gli errori più assurdi degli studenti: carrellata di gaffe

Leggi anche: >> DIETA DELLA MATURITÀ: AUMENTA LA CONCENTRAZIONE CON QUESTO INGREDIENTE SEGRETO

L’esame di maturità è un appuntamento importante nella vita di molti adolescenti. C’è chi lo affronta con disinvoltura e chi si fa prendere dal panico. Qualche svista ci può stare, ma sovente ci sono delle vere e proprie gaffe, errori gravi che lasciano perplessi. E la maturità 2020 non fa eccezione, come riportato dal sito Skuola.net

Da Giovanni Pascoli a Giacomo Leopardi, gli scambi di paternità delle opere

Il più martoriato è stato Giovanni Pascoli, a cui sono state attribuite opere di altri autori e storpiato il titolo di una poesia.
Secondo uno studente é lui l’autore di ‘Rosso Malpelo’, racconto scritto da Giovanni Verga. Confusione forse dettata dall’uguaglianza del nome di battesimo e dell’epoca (fine 1800) in cui sono vissuti i due scrittori?!? Tuttavia secondo un altro alunno, Pascoli avrebbe dedicato versi d’amore ad una certa Silvia…gli stessi versi scritti da Giacomo Leopardi!

Secondo un altro però, anche Francesco Petrarca avrebbe dedicato i medesimi versi a Silvia… Certo non si potrebbe trattare della stessa donna visto che lui è vissuto nel 1300 e il vero autore dell’ode ‘A Silvia’ è vissuto a cavallo tra il 1700 e 1800.

Restando sempre sul povero Pascoli, la sua ‘X Agosto’ è stata ribattezzata ‘Ics Agosto’….

Non è stato risparmiato nemmeno Primo Levi, a cui è stata scippata la paternità del meraviglioso ‘Se questo è un uomo’ per attribuirla a Italo Calvino.

Se ricordavate Gabriele D’Annunzio come massimo esponente degli esteti, sappiate che alla Maturità 2020 è diventato il caposcuola degli estetisti.

Dalla matematica all’alimentazione è un attimo!

‘Mangia libri di cibernetica e insalate di matematica’ dice un verso della sigla di un famoso cartone animato. Sarà per questo che uno studente parlando degli integrali ha detto che sono alimenti che fanno bene alla nostra dieta e non degli operatori di funzioni.

Cambiando ambito, se avete frequentato la Facoltà di Lettere vuol dire che avete intrapreso un percorso umanitario… almeno secondo un maturando. Un giovane, infatti, ha dichiarato di voler intraprendere questa carriera; fin qui niente di male anzi, ma alla domanda rivoltagli dal professore se volesse diventare un medico o un volontario ha risposto: “No, mi iscriverò alla Facoltà di Lettere”.

Nazismo, Bombe atomiche e Muro di Berlino…la ricollocazione spazio temporale della storia

Gli errori non sono finiti qui. A farne le spese anche eventi importantissimi della Storia italiana e mondiale.
Il muro di Berlino? Caduto nel 1948 anche se ancora non era stato nemmeno realizzato. La sua costruzione iniziò nel 1961 e fu buttato giù il 9 novembre 1989.
La Costituzione Italiana è entrata in vigore nel 1968 anziché nel 1948; il nazismo è finito nel 1973 e le bombe atomiche… sono state sganciate su Hiroshima e Nagasaki durante la Prima Guerra Mondiale. E per chi questo fatto è avvenuto giustamente nella Seconda Guerra Mondiale… beh a farlo sono stati i nazisti.

Insomma anche quest’anno, purtroppo, gli errori alla Maturità non sono mancati.

Crediti foto@Kikapress

Guarda la photogallery
Maturità 2020: sebbene sia stata unica per le modalità di svolgimento... non è variata per gli errori degli studenti
Da Giovanni Pascoli a Giacomo Leopardi, gli scambi di paternità delle opere
X Agosto: ecco come è stata ribattezzata la poesia di Pascoli
Dalla matematica all'alimentazione è un attimo!
+3