Antonella Clerici, l’addio alla sua casa a Roma e la sofferenza per i ricordi: come facilitare il distacco dagli oggetti con valore affettivo

Foto
Antonella Clerici ha definitivamente cambiato vita: dopo aver lasciato La Prova del Cuoco, la conduttrice ha anche lasciato la sua casa a Roma e il post toccante che ha pubblicato sul suo profilo Instagram fa capire la sofferenza per questo addio. Ecco come riuscire a distaccarsi velocemente dagli oggetti con valore affettivo
-
loading

È tempo di grandi cambiamenti per Antonella Clerici. Dopo aver detto addio al suo programma del cuore, La Prova del Cuoco, sta per salutare anche Roma, la città che tanto le ha dato dal punto di vista sia umano che professionale.

La conduttrice è alle prese con il trasloco e il distacco dalla sua casa, in cui sono vivi ancora i ricordi di un pezzo di vita, non è affatto semplice.

E nel riempire scatoloni e imballare oggetti, la bella Antonella si lascia andare alla nostalgia, soprattutto ripensando al suo cagnolone, Oliver, che quella casa la riempiva di gioia e affetto e che ora, purtroppo, non c’è più.

— Non si è mai visto nulla di simile, ecco la nuova casa che ha acquistato: le foto lasciano senza parole

Il suo fedele amico non l’accompagnerà in questa nuova avventura verso Milano, dove andrà a vivere con il compagno Vittorio Garrone. E non a caso la Clerici ha voluto ricordarlo su Instagram: “Miss you my #Oliver, tempo di ricordi, di saluti, di ricominciare #trasloco #ciaocasa” ha scritto accanto a una foto che lo ritrae accucciato su un divano.

Lasciare la casa in cui si è vissuto per tanto tempo non è facile: ogni cosa sembra parlare, raccontare qualcosa di noi, della nostra vita. Ma il distacco, a volte, è necessario. Come nel caso di Antonella, che si prepara a vivere una nuova esperienza.

Chi di noi non ha nello sgabuzzino o in qualche armadio, scatole di oggetti dai quali non riusciamo a separarci? Spesso ci leghiamo a qualcosa di materiale solo perché evoca il ricordo di un momento che ha avuto particolare significato nella nostra vita.

Ma conservare tutto è impensabile! Sarebbe opportuno che iniziassimo a imparare a staccarci da quegli oggetti che conserviamo solo per il valore affettivo che noi abbiamo attribuito loro: liberarsi dell’oggetto non significa cancellare il ricordo a cui è associato, che invece resterà per sempre dentro di noi.

Un utile consiglio per iniziare a fare spazio nella vostra casa? Mettete a confronto due oggetti alla volta e tenete quello che per voi ha maggiore valore affettivo. Piano piano, con questa semplice tecnica riuscirete a staccarvi da un numero sempre maggiore di cose.

Prima di liberarvene perché non immortalare l’oggetto a cui stiamo per dire addio? Basta una foto o un breve video da rivedere ogni qual volta vogliamo rivivere il ricordo che gli abbiamo associato. Una pratica che può risultare utile anche per preservare i ricordi e le esperienze in futuro, evitando di ricominciare ad accumulare cose in casa.

Guarda la photogallery
Antonella Clerici
Antonella Clerici
Antonella Clerici con Oliver
Vittorio Garrone e Antonella Clerici
+4