Lady Diana: inquietante epilogo, “poteva essere salvata ma…”

Foto
A distanza di 23 anni, la morte di Lady Diana si arricchisce di nuovi macabri dettagli sull’incidente e sull’autopsia. Un noto patologo ha rivelato la presenza di una ferita nascosta dichiarando che “poteva essere salvata”
- - Ultimo aggiornamento
loading

Morte di Lady Diana, ora cambia tutto: si poteva salvare, ma…

Cosa sia successo esattamente sotto al ponte dell’Alma di Parigi che abbia portato alla morte di Lady Diana nessuno lo sa con certezza: l’incidente resta ancora – a distanza di 23 anni – avvolto nel mistero e molti dettagli sfuggono ancora alla nostra comprensione, anche se ora ne emerge uno piuttosto macabro che fa tremare Buckingham Palace.

Leggi anche: >> LA REGINA LASCIA IL TRONO A CARLO, STABILITA LA DATA: ECCO QUANDO ANDRÀ IN PENSIONE

A parlare in una lunga intervista al settimanale Oggi, in attesa di uno scabroso documentario prodotto da Netflix, è il patologo di fama mondiale a cui nel 2004 venne affidato il delicatissimo incarico di indagare sulle circostanze della morte di Lady Diana, del suo autista Henry Paul e di Dodi Al-Fayed.

Leggi anche: >> LADY DIANA, SI È AVVERATA LA CRUDELE PROFEZIA SU WILLIAM E HARRY: COSA AVEVA PREVISTO PRIMA DELLA SUA MORTE

Il dr. Richard Sherpard ha rivelato una serie di particolari su cui fino ad ora nessuno si era soffermato e ha dichiarato che senza alcun dubbio Lady Diana poteva essere salvata.

“La principessa era incastrata dietro il sedile del bodyguard, per questo motivo hanno avuto serie difficoltà nel liberarla dalla trappola di lamiere – ha fatto sapere il medic, come riporta Dagospia –. Le condizioni del bodyguard, però, erano più critiche rispetto a quelle di Lady D. In quel frangente nessuno aveva notato di una ferita, uno strappo molto profondo vicino la vena polmonare. Diana era ferita molto gravemente, ma i medici la vedevano stabile”.

Nessuno si accorse di quella ferita nascosta, la principessa lasciata morire pian piano

Leggi anche: >> CARLO COSTRETTO A SPOSARE DIANA? L’ATROCE COMMENTO POCO PRIMA DELLE NOZZE: “POSSO DIRE DI ESSERE GAY?”

La presenza di una ferita nascosta ha ritardato i tempi dei soccorsi facendola svenire e peggiorando inequivocabilmente il suo quadro clinico:

“Nel frattempo quella ferita ha cominciato a sanguinare e lei è svenuta – ha aggiunto l’esperto –. Solo più tardi, quando è arrivata in sala operatoria si è scoperto il vero problema, ma oramai era troppo tardi”.

Leggi anche: >> IL FRATELLO MORTO DI LADY DIANA, NESSUNO SA DI LUI TRANNE UN BIMBO DI 4 ANNI: SPUNTANO LE PROVE DELLA SUA REINCARNAZIONE

Dunque sì, la morte di Lady Diana poteva essere evitata, in primis se la madre di William e Harry avesse indossato la cintura di sicurezza:

“Avrebbe avuto qualche livido, qualche costola rotta ma sarebbe ancora in vita. I soccorritori invece, salvando la guardia del corpo, hanno perso tempo prezioso”.

Leggi anche: >> CARLO IN OSPEDALE, LADY DIANA SI PRECIPITÒ AL SUO CAPEZZALE, MA CAMILLA… IL BRUTTO GESTO CHE DECRETÒ LA FINE DEL LORO MATRIMONIO

A destare ancor più preoccupazione secondo il patologo è il misterioso ritrovamento di monossido di carbonio nel corpo dell’autista Henry Paul:

“E inoltre – ha detto ancora – non è chiaro perché sono state rivelate tracce di una medicina che viene usata contro i vermi nell’intestino dei bambini. Suono tutto molto strano”.

lady diana funerali_

Foto@Kikapress

Guarda la photogallery
Inquietante retroscena sulla morte di Lady Diana: parla il patologo
Lady Diana e quel dettaglio sul corpo che nessun medico aveva notato
Diana poteva salvarsi? Tutta colpa della ferita nascosta
Lady Diana sembrava stabile dopo l'incidente, i soccorritori persero tempo
+2