Pechino Express, il dramma di Andrea Montovoli: solo ora si scopre l’importanza di quella collana per il serfista Foto - Video

Durante la scorsa puntata di Pechino Express Andrea Montovoli ha sorpreso il pubblico donando alla popolazioni locali i suoi abiti, ma non la collana. Solo ora emerge il motivo di quel gesto ed il dramma che ha colpito il bel surfista quando aveva solo dodici anni.

Una domanda riecheggia nella testa (e sul web) tra gli affezionati di Pechino Express: perché Andrea Montovoli, durante la prova ‘generosità’ all’inizio della scorsa puntata non ha donato la sua collana alla comunità locale, ma ha riempito la borsa in dotazione di leggerissimi indumenti?

Il motivo si scopre oggi: è strettamente personale e riguarda un dramma familiare vissuto da bambino.

LEGGI ANCHE: — Pechino Express, Paola Caruso: terrore per le sue condizioni. Cosa è successo durante Pechino Express

Ma andiamo con ordine. Nella puntata della scorsa settimana girata in Tanzania, il conduttore, Costantino della Gherardesca, ha invitato le coppie di concorrenti a donare oggetti personali alla popolazione che li stava ospitando, come segno di gratitudine per l’accoglienza ricevuta. Non si trattava solo di un atto di solidarietà, ma di una vera e propria prova: avrebbe vinto chi avesse donato il dono più pesante, ottenendo di partire prima degli altri.

A spuntarla sono stati i Ridanciani, la coppia formata da Tommaso Zorzi e Paola Caruso, mentre i più ‘tirchi’ sono risultati i Surfisti, ovvero Francisco Porcella e Andrea Montovoli, che però sono rimasti a petto nudo.

Insomma, i due ragazzi si sono privati di indumenti di ogni genere, ma il giovane attore non ha pensato di mettere sulla bilancia anche l’ingombrante collana che portava al collo, che visto l’apparente peso, avrebbe probabilmente fatto conquistare qualche posizione nella graduatoria di partenza.

Ma la collana da 8 kg di Montovoli?” ha osserva un utente su Twitter. “Ma come è venuto in mente al surfista di non metterci dentro quella collana?” ha cinguettato qualcun altro.

La spiegazione in realtà è tanto semplice quanto intima: quel monile gli ricorda suo padre, morto per aneurisma cerebrale quando Andrea aveva appena 12 anni. Da allora, ha indossato quella particolare collana e non se è mai più separato: “La porto sempre, riesco a camuffarla anche quando sono sui set. Non la tolgo mai” ha confessato in una intervista rilasciata a Chi.

Un dolore, quello legato all’improvvisa scomparsa del genitore, che ha profondamente segnato l’attore tanto che non è mai riuscito ad andare sulla sua tomba al cimitero: “Una volta entrato in coma, io e i miei famigliari abbiamo fatto di tutto per farlo svegliare, gli abbiamo fatto sentire le nostre voci con le cuffie ma il suo cuore ha comunque smesso di battere”.

Insomma, come avrebbe mai potuto Montovoli staccarsi da un oggetto così importante per lui?

(foto @kikapress)

Guarda la photogallery
Andrea Montovoli
Andrea Montovoli
Costantino della Gherardesca
Andrea Montovoli
+5

Francesca Caiazzo

Redattrice di TV, Costume e Società

Loading...

Può interessarti anche