Maturità 2019, come prepararsi al meglio: 5 dritte scientifiche per superare gli esami Foto - Video

La maturità 2019 è davvero alle porte, le date con la prima, la seconda e la terza prova sono state diffuse e l’ansia aumenta. Ecco i consigli e le dritte scientifiche su come prepararsi al meglio e superare gli esami

Come superare la Maturità 2019? Ce lo dice la scienza

Gli esami di maturità rappresentano un vero e proprio incubo per la maggior parte degli studenti: anche i secchioni, che hanno una media altissima, tendono a perdere la loro proverbiale sicurezza quando si trovano davanti al foglio bianco o alla commissione di prof., ma ci sono alcune dritte scientificamente provate volte a dare una mano agli studenti per gestire al meglio l’ansia.

Esistono infatti una serie di buone pratiche da adottare con un certo anticipo per non arrivare alla fatidica notte prima degli esami senza alcuna certezza: secondo la scienza, sono sufficienti una dieta adeguata, 8 ore di sonno e un po’ di sano esercizio.

  1. Per quanto riguarda il regime alimentare da seguire, al fine di migliorare l’attività cerebrale e la concentrazione, bisogna prediligere alimenti ricchi di grassi Omega-3 come salmone (OCCHIO AL SUSHI, FA INGRASSARE!), sgombro, trota o pesce spada, e vitamina E come mandorle (GLI INCREDIBILI EFFETTI SE NE MANGI 4 AL GIORNO), nocciole, pane integrale, uova, spinaci o asparagi. Bere bibitoni di caffè come doping per tutta la giornata è altamente sconsigliato, basta invece un espresso di prima mattina per stimolare l’attenzione.

LEGGI ANCHE: >> Riesci a fare questo test di matematica? Solo il 4% delle persone ci è riuscito

2. Il sonno deve durare 7-8 ore, fare le ore piccole danneggia parecchio il benessere del nostro cervello, calano rapidamente le performance di apprendimento, memoria, creatività e capacità di giudizio.

3. Fare sport – va bene anche camminare 30 minuti al giorno – aiuta a perdere meno cellule cerebrali e mantenere il nostro pensiero attivo: l’energia che abbiamo in corpo dopo una sessione di allenamenti può essere un valido aiuto per lo studio e contrasta la noia che generalmente ci assale dopo un paio di ore chini sui libri.

Altri consigli per prepararsi al meglio alla Maturità 2019

4. Non coltivare emozioni negative prima degli esami poiché fanno svanire i ricordi a causa di una deleteria interazione tra il cortisolo – l’ormone dello stress – e l’amigdala, dove risiedono le emozioni e gestisce la paura.

5. Non ripassate fino a 5 minuti prima dell’esame, la nostra mente si prende circa 48 ore di tempo per sedimentare i ricordi e le nozioni, rielaborare le informazioni e scegliere quelle che catalogherà tra i ricordi a lungo termine, dunque se avete paura di un black out totale, state tranquilli e cercate di tenere sotto controllo le emozioni negative: durante la notte vi tornerà tutto in mente!

Cosa succede se smettiamo di mangiare zuccheri?
Guarda la photogallery
Maturità 2019, come prepararsi al meglio: 5 dritte scientifiche per superare gli esami
+2

Può interessarti anche