Regina Elisabetta, rivelate solo ora le ultime parole sull’amato Filippo

Ora che il mondo le ha dato l'ultimo saluto, vengono rivelate le ultime parole che la Regina Elisabetta disse sull'amato consorte, deceduto 18 mesi prima di lei
- - Ultimo aggiornamento
loading

La regina Elisabetta aveva detto che “non era stato facile” addolorarsi così pubblicamente per il suo amato marito, il principe Filippo, ha rivelato l’ex arcivescovo di York. In una lettera “meravigliosa” scritta appena quattro settimane dopo la morte del duca di Edimburgo l’anno scorso, la regina aveva ringraziato il dottor John Sentamu per i suoi fiori e le sue preghiere. Ma egli ha detto alla BBC che aveva concluso la lettera dicendo: “Quando stai soffrendo per qualcuno che ami profondamente, non è facile quando devi farlo in pubblico“.

Leggi anche : >> ECCO PERCHÉ LA REGINA HA SCELTO DI MORIRE PROPRIO A BALMORAL: L’ANEDDOTO SEGRETO CON FILIPPO

La difficoltà di soffrire in pubblico

Apparendo allo spettacolo Sunday With Laura Kuenssberg, il dottor Sentamu ha aggiunto che i suoi pensieri ora sono con il re e la famiglia reale che devono “addolorarsi pubblicamente” e “trovare uno spazio per farlo”. I reali senior hanno rappresentato la famiglia in tutto il paese nelle ultime due settimane con veglie, processioni e passeggiate per celebrare la morte della regina. Accade solo 18 mesi dopo il funerale del principe Filippo, quando la regina è stata fotografata seduta da sola a Windsor per aderire alle restrizioni del coronavirus.

Il dolore della sovrana per la morte di Filippo

La regina Elisabetta, che è stata sposata con il duca per 73 anni, aveva approvato un periodo di lutto nazionale di otto giorni seguito da un periodo di lutto privato. Nel frattempo i membri della famiglia riprendevano i loro doveri. La sovrana aveva notoriamente descritto il principe Filippo come la sua “forza e permanenza” quasi sei decenni dopo il loro incontro quando lei aveva solo 13 anni.

Leggi anche : >> FUNERALI DI ELISABETTA II, ECCO QUAL ERA LA SUA ULTIMA VOLONTÀ

I funerali della regina Elisabetta

Il dottor Sentamu, strettamente coinvolto nell’organizzazione del funerale della regina, aveva anche affermato che la cerimonia in onore della regina Elisabetta avrebbe “scaldato” gli animi delle persone.

L’arcivescovo, che ha ricoperto il ruolo dal 2005 al 2020, ha affermato che il suo coinvolgimento nella pianificazione del funerale ha avuto inizio 17 anni fa. Ha aggiunto: “La regina non ha – e non voleva – quelli che chiami servizi lunghi e noiosi. Non troverai la noia, ma sarai elevato alla gloria quando ascolterai la cerimonia”.

Condividendo i dettagli delle esequie – incluso l’uso di libri di preghiere funebri del 1662 – ha continuato: “Ascolterai questo meraviglioso inglese al suo meglio. Inoltre sentirai le voci angeliche del coro di [Westminster Abbey]. Voci che cantano alla gloria di Dio. I cuori delle persone si scalderanno, ma allo stesso tempo ci sarà un momento per dire che questo è un servizio funebre”.

Leggi anche : >> COS’HA PORTATO CON SÉ NELLA TOMBA? L’OMAGGIO – DEL TUTTO INASPETTATO – AL NIPOTE HARRY

Foto: Kikapress