Funerali della Regina, Carlo modificò all’ultimo i piani per dirle addio: dettaglio imbarazzante

Emerge solo ora un dettaglio piuttosto strano sui funerali della Regina Elisabetta: il primogenito Carlo cambiò le disposizioni all’ultimo, il motivo
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ora che Re Carlo III ha tutti gli occhi dei sudditi puntati, non può sbagliare: gli si perdoni l’errore nello scrivere la data su un documento ufficiale non appena la Regina Elisabetta è passata a miglior vita, ma da adesso in poi meglio evitare certe sviste.

Carlo lo ha fatto poco prima dei funerali della Regina

Emerge soltanto in queste ore una curiosità piuttosto stravagante sui funerali della compianta sovrana, il cui piano – London Bridge – è stato perfezionato, visto, rivisto, corretto e approvato in 70 anni di regno.

Leggi anche : >> LA PROFEZIA DI NOSTRADAMUS SULLA REGINA ERA TOTALMENTE VERA: ARRIVA UN’ALTRA PROFEZIA SU HARRY

Eppure, nonostante ciò, Re Carlo ha deciso di fare una modifica all’ultimo momento rispetto alle disposizioni note costringendo gli addetti ai lavori a rivedere tutte le procedure. Segno che il primogenito di Elisabetta II è un vero maniaco della precisione, un perfezionista da brividi.

Secondo The Mail on Sunday, Carlo ha messo mano al piano per I funerali della Regina per evitare un gigantesco imbarazzo a tutti coloro che avrebbero preso parte al corteo funebre.

Leggi anche : >> DI COSA È MORTA LA REGINA ELISABETTA? QUEL SINTOMO TROPPO A LUNGO SOTTOVALUTATO

Il problema che il Re ha risolto all’ultimo riguardava il posizionamento dei gruppo di cavalli: inizialmente erano stati previsti davanti alla bara della Regina Elisabetta; poi grazie alla felice intuizione del 73enne, gli organizzatori del servizio li hanno spostati nelle retrovie.

L’idea geniale di Carlo che ha salvato il corteo funebre della regina

Leggi anche : >> CARLO E HARRY, LA DELUSIONE ALLA NASCITA DEL SECONDOGENITO E LE PAROLE A DIANA

Il motivo? Evitare che i presenti finissero sugli abbondanti escrementi degli equini o che dovessero tenere gli occhi bassi per non calpestare il letame. C’è chi dice che questo cambiamento abbia permesso a Carlo di essere immediatamente riconoscibile tra la folla, in prima linea insieme ai fratelli, per dare un segnale forte di unità.

La scelta si è rivelata più che felice, visto che – riportano i tabloid – effettivamente il personale militare seguente ha dovuto fare lo slalom.

Foto: Kikapress