Re Carlo III, preoccupa la sua salute: quel dettaglio della mano non passa inosservato

Le mani di Re Carlo III sono apparse in più occasioni molto gonfie: di cosa potrebbe soffrire il nuovo monarca?
- - Ultimo aggiornamento
loading

Le foto di Re Carlo III alle prese con il protocollo che lo ha proclamato monarca, dopo la morte della Regina Elisabetta II, hanno fatto il giro del mondo e un piccolo dettaglio non è passato inosservato, destando sospetti sul suo stato di salute.

LEGGI ANCHE : — Re Carlo III, quel dettaglio su Lady Diana non può mancare: l’ex marito lo ha preteso durante l’incoronazione.

Carlo, infatti, è apparso con le mani molto gonfie e immediatamente il monto intero si è interrogato sulla sua salute: d’altronde è un uomo di quasi 75 anni, ed è logico che possa soffrire di qualche malanno. Primogenito di Elisabetta e del principe Filippo di Edimburgo, è il più longevo erede al trono della storia inglese.

Non essendoci informazioni ufficiali sul suo stato di salute, è possibile fare solo una serie di ipotesi sui disturbi che causano il gonfiore della mani di Re Carlo III. Spesso, le dita così gonfie sono sintomo di ritenzione idrica ma non solo.

Secondo altre ipotesi può trattarsi anche di edema o di un accumulo insolito di liquidi. Sono tuttavia numerose le cause delle mani così gonfie, tra cui spiccano anche malattie reumatiche alle articolazioni e l’assunzione di farmaci per curare ad esempio il diabete o l’ipertensione.

Foto: Kikapress