Il ritorno di Jason Priestley, oggi in Private Eye: da Beverly Hills a Toronto

Foto
Jason Priestley oggi è molto diverso dal Brandon Walsh che fece innamorare le adolescenti di tutto il mondo ai tempi di Beverly Hills 90210: all'epoca […]
- - Ultimo aggiornamento

Jason Priestley oggi è molto diverso dal Brandon Walsh che fece innamorare le adolescenti di tutto il mondo ai tempi di Beverly Hills 90210: all'epoca aveva 21 anni e non sapeva ancora che il suo volto e i suoi occhioni blu sarebbero stati associati per sempre a quelli del liceale fratello gemello di Brenda.

La carriera di Jason Priestley non si è però fermata a Brandon: dopo diverse altre esperienze al cinema e in tv, oggi torna come protagonista di Private Eyes, in onda dal 23 dicembre 2016 alle 21:00 su Fox Crime, nei panni di Matt Shade, ex giocatore di hockey che cambia vita quando inizia a lavorare con l’investigatrice privata Angie Everett

Matt è in cerca della carica di adrenalina che gli manca dal campo da gioco, si sente uno sconfitto e deve capire cosa fare della sua vita ora che è stato lasciato anche dalla moglie. L'incontro casuale con Angie decreterà una svolta per l’ex campione in cerca di riscatto dopo essersi lasciato alle spalle trofei e glorie sportive. La scossa di adrenalina arriva quando si trova coinvolto per caso in un affare complesso: l'infarto sul campo da gioco di un giovane talento dell’hockey che Matt sta seguendo come procuratore sportivo. Le indagini sul malore del ragazzo lo portano a scoprire doti di investigatore che non sospettava: l'esame tossicologico, infatti, evidenzia tracce di doping somministrato all'atleta a sua insaputa…

Matt capirà che collaborando con la collega potrebbe formare una coppia professionale vincente. Si troverà a dover riflettere sul suo passato e sul futuro mentre insieme alla collega svolge indagini negli angoli più disparati di Toronto. In famiglia Walsh vive con l’anziano padre e una figlia adolescente ipovedente che non gli risparmiano risate e preoccupazioni ma hanno un ruolo chiave nella sua vita e talvolta anche nella risoluzione dei casi.

I caratteri opposti dei due protagonisti creano continue frizioni comiche che alleggeriscono i toni più cupi del dramma investigativo. Non ha caso la critica tv Usa ha paragonato Private Eyes alle storiche serie degli anni ’80 con coppie di investigatori privati -Moonlighting e Cuore e Batticuore- dove il poliziesco si sposava alla comedy romantica. La serie è già stata rinnovata per una seconda stagione.

 

Guarda la photogallery
Il ritorno di Jason Priestley, oggi in Private Eye: da Beverly Hills a Toronto
Jennie Garth, Brian Austin Green, Jason Priestley@kika317673
Jason Priestley oggi Private Eye