Il cubo di Rubik si risolve in 20 mosse: trovato dopo 36 anni “il numero di Dio”

Video
La questione ha tenuto impegnati, per 36 anni, un team di matematici e studiosi, supportati dai super computer di Google
loading

Dal 1974, anno della sua invenzione, il cubo di Rubik ha fatto impazzire generazioni di giocatori, diventando un vero e proprio cult in tutto il mondo: forse non lo avrebbe immaginato neanche il suo inventore, il professore di architettura e design ungherese Erno Rubik, che pure a risolvere il suo stesso rompicapo ci mise un mese intero.

Il gioco lo conosciamo tutti: consiste in un cubo composto da 17 cubi più piccoli, disposti in un reticolo 3x3x3, con adesivi colorati sulle facce esterne dei cubetti più piccoli. Lo scopo è ottenere la posizione di partenza, con le facciate tutte dello stesso colore: si acquista così, poi si “mescola” e si inizia a scervellarsi.

Leggi anche: Queste specie animali sono dei veri super eroi

Sappiate che, dopo 36 anni, un gruppo di matematici e ricercatori ha stabilito che il numero massimo di mosse necessarie a risolvere il cubo è 20: per darvi un’idea dell’attenzione intorno alla faccenda da parte degli appassionati, questo numero viene definito “il numero di Dio”.

La soluzione del cubo è comunque alla portata di tutti, sul sito ufficiale, spiegata passo passo con video esemplificativi.

Se vi state chiedendo perchè i matematici ci hanno messo 36 anni a stabilire in quante mosse al massimo si risolvesse il rompicapo, il motivo è nell’incredibile quantità di combinazioni che il cubo di Rubik può materializzare: 43 quintilioni.

Leggi anche: Gli effetti di Peppa Pig sui bambini: genitori stupiti

In 36 anni sono state analizzate tutte le combinazioni, anche grazie all’aiuto dei super computer di Google: in passato Morwen Thistlethwaite, uno dei primi analisti del cubo, riuscì a dimostrare cheogni configurazione poteva essere risolta al massimo in 52 mosse. In seguito il programmatore informatico Tomas Rokicki, lavorando su un algoritmo detto di Kociemba, era arrivato a ridurre la portata dei problemi da affrontare (quindi del numero di combinazioni del cubo), riducendoli a 2,2 miliardi.

Rokicki e i suoi colleghi sono riusciti quindi a stabilire che “il numero di Dio” è 20 mosse: se riuscite a risolverlo con meno, fatecelo sapere!

fifa19 errori
foto @shutterstock

 

Loading...

Può interessarti anche