Dumbo è esistito davvero, il suo nome era Jumbo e morì in circostanze misteriose: era l’elefante più grande del mondo

Foto - Video
Se vi siete commossi fino a non aver più lacrime per il piccolo Dumbo della Disney, preparatevi a leggere la storia – ancor più triste – da cui è stato tratto il cartone animato: Jumbo era l’elefante più grande al mondo e la sua dolorosa vicenda sopravvive a distanza di oltre 130 anni
loading

La storia di Dumbo tratta da quella di Jumbo, l’elefante più grande del mondo

Conosciamo tutti la storia di Dumbo, l’elefantino volante dotato di grandissime orecchie in grado di fargli spiccare il volo, giusto? Sappiate che è esistito davvero, il suo nome era Jumbo ed era ‘solo’ l’elefante più grande del mondo.

Il cartone Disney ha fatto disperare i bambini di tutte le età quando il piccolo viene strappato alla madre, ma anche la morte di Jumbo ha commosso il mondo intero nel 1885 in seguito ad una misteriosa quanto fatale collisione con una locomotiva.

LEGGI ANCHE: — Deep Blue, lo squalo bianco più grande dei 7 mari è stato avvistato di nuovo. Ecco perché non è pericoloso

Jumbo nacque in Abissinia nel 1861, per via delle sue dimensioni abnormi, fu catturato ancora giovane e subito portato allo Zoo di Parigi e poi a quello di Londra dove divenne una delle attrazioni principali.

Morì a soli 24 anni, le sue ossa sono esposte al Museo americano di Storia Naturale e per la sua incredibile stazza ispirò, oltre a Dumbo, anche il Boeing 747.

Jumbo morì a soli 24 anni: gli studi confermano che soffriva di attacchi di ira

Un documentario della BBC ha messo in luce la sofferenza dell’enorme pachiderma nonostante il mite carattere: pare che Jumbo – alto alla morte oltre 3.45 mt (in media gli elefanti africani raggiungono i 2.84 mt) – soffrisse di attacchi d’ira durante la notte e che in diverse occasioni si ruppe le zanne da solo.

 

Secondo alcuni racconti pare che il fedele custode di Jumbo, Matthew Scott, gli facesse bere del whisky per calmarlo.

Inoltre stando ad alcuni studi condotti da Richard Thomas, un archeologo dell’Università di Leicester in GB, aveva i denti deformati che gli causavano dolori indicibili: a ciò si aggiungano i risultati effettuati sulle sue ossa, da cui emerge che Jumbo aveva una strana sovrapposizione di strati di ossa nuove e vecchie sui fianchi, causate dal peso dei numerosi visitatori che era costretto a portare.

Siete ancora convinti che la storia di Dumbo sia la più triste?

Elsa Frozen
Foto@Kikapress e twitter.com/GlobalElephants/status/1039333811937587200

Guarda la photogallery
Dumbo è esistito davvero, il suo nome era Jumbo e morì in circostanze ancora misteriose
Dumbo è esistito davvero, il suo nome era Jumbo e morì in circostanze ancora misteriose
Dumbo è esistito davvero, il suo nome era Jumbo e morì in circostanze ancora misteriose
Eleonora D\

Eleonora D'Urbano

Esperta di televisione, cinema e serie Tv amo scrivere per il mondo femminile

Loading...

Può interessarti anche