Memorie Antiche col Teatro Mobile: nuovi appuntamenti a maggio

Dal 6 al 29 maggio sogni e incanti sui versi di Fedro, Apuleio e Shakesperare con il Teatro Mobile – Drammaturgie d'ascolto e nuove percezioni
- - Ultimo aggiornamento
Memorie Antiche col Teatro Mobile: nuovi appuntamenti  a maggio

Storia, dramma, percorsi e leggende, sogni e incanti, suggestioni ed emozioni: alla scoperta di Roma e delle sue bellezze storico-cultural-paesaggistiche ci porta con il Teatro Mobile, in partnership con Illoco Teatro.

Saremo accompagnati da versi e narrazioni tratti da Fedro, Apuleio, Marco Aurelio, Shakespeare e Conrad dal 6 al 29 maggio, con gli otto appuntamenti di teatro in cuffia di Memorie Antiche.

Leggi anche : >> ILLOCO TEATRO, L’OMAGGIO A MARIE CURIE A TEATRO

L’iniziativa, realizzata coi fondi della Regione Lazio, prevede spettacoli per tutte le età, allestiti site specific in luoghi dal fascino intramontabile, come l’Area Archeologica di Ostia Antica, l’Area Archeologica dei Porti di Claudio e di Traiano di Fiumicino, Palazzo Chigi di Ariccia e il Museo delle navi romane di Nemi: siti archeologici e culturali da scoprire e riscoprire grazie alle originali produzioni – con prime assolute – presentate nell’innovativa modalità “in cuffia” e con grandi interpreti come Paolo Bonacelli.

Memorie Antiche col Teatro Mobile: 7-8 maggio

Nel fine settimana del 7 e 8 maggio, in scena una triade shakespearianaSabato 7 maggio, alle ore 17:00 nel Teatro Romano di Ostia (Parco Archeologico di Ostia Antica), va in scena la prima di Lear, riduzione di Pina Catanzariti, con Paolo Bonacelli nei panni di Re Lear, e con Raffaele Gangale, Piero Marietti, Fabrizio Parenti e Cecilia Zingaro. Nato dal progetto su Il Tempo impossibile di Shakespeare sostenuto da Lazio Crea, l’evento è anche “evento speciale” del progetto “Oltre lo Spazio e Il Tempo” (Eureka 2022). All’Area Archeologica dei Porti di Claudio e di Traiano a Fiumicino, domenica 8 maggio 2022 – ore 12:00 – sarà la volta di Amleto: questo primo studio sperimentale è presentato proprio a seguito del fortunato studio realizzato nell’ambito di EUREKA 2021 (Lo spazio e il tempo) e di un successivo progetto sostenuto da Lazio Crea.

Cinque i movimenti ideati da Pina Catanzariti, percorrendo i principali momenti del testo con le voci ed i corpi di Pietro Faiella, Raffaele Gangale, Liliana Massari e Fabrizio Parenti e con la colonna sonora di Altrimenti e la musica di Camilo Calarco (contrabbasso) e Francesca Colombo (violino). Sempre domenica 8 maggio, alle 17:00 nell’Area del foro nell’Area Archeologica di Ostia Antica, Illoco Teatro presenta in prima assoluta e in forma itinerante Antonio e Cleopatra: in scena, Roberto Andolfi, Dario Carbone, Annarita Colucci e Maria Vittoria Argenti.

Teatro Mobile, 14-15 maggio tra Ariccia e Ostia Antica

Nel secondo fine settimana, i versi del Bardo si mescolano a quelli di Apuleio, Fedro e Marco Aurelio, in una programmazione per tutte le età. Si parte sabato 14 maggio con Amore e Psiche “indoor”, alle ore 16:00 nel Palazzo Chigi di Ariccia, e con SOGNO open air “Outdoor” alle 17:00 nel Parco del Palazzo Chigi di Ariccia: al Sogno open air da Shakespeare, appositamente ideato per i giardini del Palazzo Chigi di Ariccia, si aggiunge una versione “parallela” ispirata alle fonti latine del testo shakespeariano (che raddoppia il Sogno) con il “viaggio in cuffia” all’interno del Palazzo Chigi ascoltando la versione della favola di “Amore e Psiche” di Apuleio riscritta da Pina Catanzariti. Domenica 15 Maggio, ore 12:00, il Sogno open air approda al Porto di Claudio e di Traiano a Fiumicino (Parco Archeologico di Ostia Antica). Questo primo studio sperimentale sul e dal Midsummer Night’s Dream di William Shakespeare cerca una nuova possibilità per farne affiorare il suo mondo tanto ricco di poesia quanto amorale ed insensato. Non l’ennesima messinscena di un testo che forse difficilmente può regalarci la Suspension of disbelief (la sospensione dell’incredulità) agognata da Coleridge, ma un viaggio in cuffia per visitatori-spettatori di questo bosco-labirinto: se il gioco degli specchi del capolavoro shakespeariano produce rifrazioni, queste e solo queste devono essere “captate” dai visitatori come suoni e voci dei misteri notturni, intuendo e scorgendo fatti e visioni estrapolati dal testo originario nella riscrittura di Pina Catanzariti.

 Il viaggio prosegue domenica 15 maggio alle 17:00 nell’Area Archeologica di Ostia Antica con Le Favole di Fedro che, ispirate ad Esopo, portano le memorie antiche dalla Grecia a Roma Antica con la voce di Paolo Bonacelli e la danza di Lucia Bianchi in uno spettacolo in movimento adatto ai bambini, In simultanea, ascoltando da un altro canale del sistema audio fonico in cuffia, gli adulti potranno “viaggiare” con le parole “a sé stesso” di Marco Aurelio, con la spiegazione dal vivo di Enrico Vampa.

Appuntamento, sabato 21 maggio alle ore 17:00 al Museo delle navi romane di Nemi (Appia sistema), con la prima di Linea d’ombra, tratto dal romanzo breve di Joseph Conrad The Shadow Line: A Confession, uno dei suoi ultimi lavori. L’ironia dell’autore propone per tutta la durata del romanzo il conflitto fra il “giovane” protagonista (mai nominato) e il “vecchio”, intessendo nella trama dell’opera temi come la natura della saggezza, l’esperienza e la maturità. Ultimo appuntamento del mese domenica 22 maggio alle 12:00 al Museo delle navi romane di Fiumicino (Parco Archelogico di Ostia Antica) con Linea d’ombra.

Memorie Antiche con il Teatro Mobile – Drammaturgie d’ascolto e nuove percezioni è un progetto di Teatro Mobile, realizzato in partnership con Illoco Teatro, che congiunge lo spettacolo dal vivo con la valorizzazione dei beni culturali e con le nuove tecnologie declinate nella fruizione specifica dell’audio in cuffia, per cercare la memoria antica dei luoghi e farla rivivere in un immaginario contemporaneo. L’innovativa formula del teatro in cuffia garantisce eventi a impatto zero – senza scenografie o illuminazione aggiuntiva e privi di impatto acustico – e che rispondono alle esigenze di tutela e rispetto dei luoghi oltre che ai bisogni dello spettatore-visitatore. Il cartellone contiene 22 eventi originali con nuove produzioni, semplici e complesse, appositamente ideate e presentate in prima assoluta; ai cast dei vari spettacoli si aggiungono grandi interpreti come Paolo Bonacelli, Evelina Meghnagi e Galatea Ranzi.

Gli appuntamenti di Memorie Antiche con il Teatro Mobile – Drammaturgie d’ascolto e nuove percezioni proseguono a giugno a Ostia Antica e Tivoli: gli eventi sono gratuiti su prenotazione dal sito http://www.teatromobile.eu/

I visitatori potranno entrare nei luoghi con le modalità di accesso previste dagli enti gestori degli stessi. Il programma potrà subire variazioni.

Memorie Antiche con il Teatro Mobile_Octavia via HF4