10 cose da vedere a Barcellona, la Città dei Conti

Foto
Se non siete mai stati nel capoluogo della Catalogna, vi consigliamo dieci tappe fondamentali per scoprirla e viverla al meglio.
- - Ultimo aggiornamento
loading

10 cose da vedere a Barcellona, la Città dei Conti

La Spagna offre tantissimi scorsi e mille opportunità turistiche e – tra queste – una delle mete obbligate è, senza dubbio, Barcellona. Il capoluogo della Catalogna è una comunità autonoma ed è generalmente nota come Ciutat Comtal o Ciudad Condal (Città dei Conti). I Conti, però, non sono assolutamente la prerogativa principale di questa bellissima città. E vi spieghiamo perché.

Sagrada Familia

Non bastano poche righe per spiegare tutte le particolarità di questa maestosa basilica cattolica. Fu progettata da Antoni Guadì, i lavori iniziarono nel 1882 e, ad oggi, i lavori non sono stati ancora completati. Quindi sì, la Sagrada Familia è uno dei pochi monumenti ancora in costruzione visitabili che incontrerete sul vostro cammino. Ed è già il più visitato della Spagna.

Parc Güell

Se dici Barcellona, in parte, dici Gaudì. Per cui, la seconda tappa che vi proponiamo è questo splendido parco pubblico, che si estende per circa 17 ettari e che fu progettato proprio dal noto esponente del modernismo catalano. Che dire? Se non lo avete mai visitato, vi lasciamo il piacere di scoprirlo.

La Rambla

Diceva Federico Garcia Lorca che la Rambla “è l’unica strada al mondo che vorrei non finisse mai”. In effetti, il chilometro e 400 metri di lunghezza di questo viale non bastano a contenerne lo spirito. La strada è affollatissima, ricca di artisti di strada e di persone: in poche parole, condensa la vera anima di questa città.

Museo di Picasso

Il legame di Picasso con Barcellona è fortissimo e contraddistingue gran parte della sua arte. Proprio per questo, una visita in questo museo è imprescindibile. Qui, in uno splendido edificio medievale, troverete una delle più vaste collezioni di opere del pittore, che trascorse in questa città la sua adolescenza.

10 cose da vedere a Praga, la Città delle 100 Torri

Fondazione Mirò

Se Picasso deve a Barcellona le influenze artistiche giovanili, Joan Miró a questa città deve tutto. E vale anche il contrario. Approfittatene per esplorare i dintorni del Montjuïc, il promontorio che svetta sul capoluogo, e fermatevi ad ammirare le splendide opere di questo artista.

Barceloneta

C’è un quartiere di Barcellona che risale al XVIII secolo e, di quel secolo, mantiene tutto l’indiscutibile fascino. Zona – solitamente – abitata da famiglie di pescatori, oggi è nota anche per le sue lunghissime spiagge.

Barrio Gotico

Ogni città che si rispetti vanta il suo quartiere antico, in cui è possibile perdersi in vicoli stretti, circondati da mura e da boutique tipiche. A Barcellona, state parlando del Barri Gòtic e vi perderete – fortunatamente – tra le sue carrers.

Casa Milà e Casa Batlò

Vi sarà capitato di parlare con qualcuno che, dopo un viaggio a Barcellona, vi avrà raccontato di quella casa strana che sorge nel bel mezzo del Passeig de Gràcia. Stavano sicuramente parlando di Casa Milà, costruita tra il 1906 e il 1912 da (neanche a dirlo) Gaudì per Roser Segimon e Pere Milà. Sulla stessa strada sorge anche Casa Batlò, sempre frutto della mente di Gaudì e dichiarata nel 2005 Patrimonio dell’Unesco.

La Boqueria

Esiste forse un nome più affascinante per un mercato? Noi crediamo di no. La Boqueria è una tappa fondamentale nel vostro tour tra i quartieri di Barcellona. Si tratta di uno dei mercati più grandi della Catalogna ed è indubbiamente il più famoso di tutta la Spagna. Ma è anche uno dei più antichi.

La Cattedrale

L’ultima tappa che vi proponiamo è in questa meravigliosa cattedrale situata nel quartiere gotico. Una visita classica, ma la maestosa cattedrale che appare all’improvviso tra le vie del quartiere antico merita assolutamente qualche scatto.

Cosa vedere a Napoli
Guarda la photogallery
Sagrada Familia
La Rambla
Barrio Gotico
Parc Güell
+6