Brutte notizie per lo chef de La Prova del Cuoco, indignazione sui social: lui reagisce così Foto - Video

Natale Giunta, tra gli chef più amati de La Prova del Cuoco, rimane senza scorta dopo quadi 9 anni. Il cuoco si era ribellato agli estorsori che volevano il pizzo e ora si ribella al sistema: quella foto ha indignato tutti

Natale Giunta senza scorta, indignazione per lo chef de La Prova del Cuoco

È arrivata ufficialmente la revoca della scorta allo chef de La Prova del Cuoco Natale Giunta dopo 7 anni: il cuoco di Termini Imerese aveva denunciato nel 2012 i suoi estorsori che, attraverso minacce di morte e intimidazioni gli avevano chiesto il pizzo di 2000 euro al mese da destinare alle famiglie dei detenuti.

Era stato già avviato un procedimento di parziale abrogazione delle guardie del corpo da parte dell’Ufficio centrale interforze per la Sicurezza personale quando la protezione che inizialmente era stata assicurata su tutto il territorio italiano, è stata ristretta soltanto alla Sicilia.

LEGGI ANCHE: >> Cos’è successo allo chef de La Prova del Cuoco dopo le intimidazioni ricevute?

Lo chef ha anche palesato timore per la vita sua e della famiglia e ora è rimasto da solo nonostante l’esemplare impresa compiuta nel 2012 e le angherie subite prima dell’arresto dei suoi estorsori. Il taglio era stato scongiurato in un primo tempo quando Giunta aveva fatto ricorso e soltanto due mesi fa il Tar del Lazio aveva etichettato come concreto e grave il pericolo per la sua incolumità. A nulla è valso il parere del tribunale amministrativo regionale…

Natale Giunta senza scorta, quel gesto di ribellione su Instagram dopo la brutta notizia

Lo chef, però, non ha intenzione di piegare la testa come dimostra una foto su Instagram in cui appare al fianco del celebre Capitano Ultimo. Eloquente la didascalia a corredo dell’immagine:

“Onorato di averti incontrato
I veri uomini che combattono sempre
E’ la battaglia di sempre, è la battaglia di tutti noi.
Contro un sistema malato”

I fan sono con lui: “Almeno capitano ultimo non ha paura e ha fatto bene a postare la foto x dimostrare la sua vicinanza”, “lo Stato non deve togliere la scorta a chi lo a servito e lo serve con onore ed a tutti quelli come te Chef che lottate x ul vostro lavoro contro quei parassiti che vogliono mangiare sul vostro lavoro..” e ancora “Le persone oneste con la scorta 24ore su 24 come dei prigionieri e i disonesti e gli assassini liberi di godersela come più gli aggrada!!!”

Guarda la photogallery
Chef de La Prova del Cuoco resta senza scorta, Natale Giunta si ribella così

Può interessarti anche