Annalisa: “In ‘Nuda’ finalmente libera di essere imperfetta”  

di Ilaria Floris  “Io credo che un po’ di ‘cose’ di cui liberarci ce le portiamo dietro tutti, anche quelli che sembrano più spavaldi. Io […]
- - Ultimo aggiornamento

di Ilaria Floris 

“Io credo che un po’ di ‘cose’ di cui liberarci ce le portiamo dietro tutti, anche quelli che sembrano più spavaldi. Io ad esempio, per dirne una, l’insicurezza, la necessità di chiedere sempre un parere agli altri. In quest’album dichiaro davanti a tutti le mie fragilità e me ne libero, e spero che le persone che vivono le stesse sensazioni che vivo anche io ci si rivedano e che in qualche modo trovino uno stimolo a far la stessa cosa”. E’ un’Annalisa più assertiva, determinata e consapevole quella che, conversando con l’Adnkronos, presenta ‘Nuda’, il nuovo album in uscita su etichetta Warner il 18 settembre e in preorder da oggi. 

Un album decisamente più grintoso, 13 pezzi che vantano diverse collaborazioni interessanti e originali (da quella già nota con Rkomi a J-Ax ad Achille Lauro fino a Chadia Rodriguez) e una grande voglia di sciogliere finalmente le cime e buttarsi nella mischia della vita senza paura. “Il mio percorso è quello di pensare sempre meno a quello che faccio e che dico e ad accontentare il prossimo -spiega Annalisa- e cercare di togliere tutti i filtri e le costruzioni, che a volte ci sono perché cerchiamo di dare la versione migliore di noi”. Ma ci sono “anche la malinconia e l’insicurezza che appartengono a tutti, e bisogna ricordarsi che ci sono. Penso che sia importante”. 

Inutile dire che, con un approccio così ‘rock’, anche l’album sia inevitabilmente influenzato. Da ‘Nuda’, che apre la tracklist, a ‘N.U.D.A’, che lo chiude e in cui l’artista savonese duetta con Achille Lauro, Annalisa porta l’ascoltatore attraverso le trame di uno stato emotivo che va titoli come ‘Tsunami’ a ‘Graffiti’ a ‘Romantica’, intesa nel senso di “Mi spiace per te ma non sono romantica, è un gioco perverso/ ma fa girare l’universo/ quello che ho dentro”. “Quando uno si libera di un certo tipo di cose e cerca di andare dritto nei contenuti e nella scrittura il processo è naturale”, dice la cantante. 

“Il brano ‘N.U.D.A.’ con Lauro è nato un bel po’ di tempo fa, e con il pezzo che apre l’album sono le due facce della stessa medaglia. Lo spunto era spingere sul gioco, sul lato folle. Prendersi poco sul serio e in realtà molto sul serio”, dice Annalisa, che sottolinea: “In tutte le collaborazioni di questo album, parte di quella follia è parte di me. Sono lati che vengono fuori in certi momenti della vita, ho voluto esplorarli e mostrarli”.  

L’album è diviso in due parti, che caratterizzano due stili e due mondi di Annalisa. La A Side contiene: Nuda, Romantica feat. J-Ax, Tsunami, Houseparty, Cena di Natale, Bonsai. La B Side: Piove col sole, Principessa feat. Chadia Rodriguez, Graffiti, D’oro, A te cosa piace fare, Vento sulla luna feat. Rkomi, N.U.D.A. (nascere umani diventare animali) feat. Achille Lauro. Come una sorpresa ai fan, esce oggi un assaggio del nuovo album: il brano ‘Graffiti’ è, infatti, disponibile in tutti gli store digitali. 

I suoi ultimi singoli che hanno anticipato l’album sono stati ‘Vento sulla luna’ con Rkomi e ‘Houseparty’, uscito durante il lockdown, mentre con il precedente album ‘Bye Bye’ (Disco d’ Oro), pubblicato nel 2018, ha ottenuto molti successi, affermandosi come l’unica artista donna a collezionare certificazioni per ogni singolo estratto dall’album: da ‘Direzione la vita’ a ‘Il mondo prima di te’, per passare ad altri singoli di successo ‘Bye Bye’ e ‘Un domani’ con Mr Rain che hanno raggiunto tutti la certificazione Platino, oltre a conquistare il vertice delle classifiche radiofoniche italiane.