Covid, nel Lazio altri due casi di rientro da Ibiza 

“Nelle ultime 24 ore ci vengono segnalati dalle Asl ulteriori 2 casi di rientro da Ibiza, 2 ragazze di Fondi, 2 suore e una maestra […]
- - Ultimo aggiornamento

“Nelle ultime 24 ore ci vengono segnalati dalle Asl ulteriori 2 casi di rientro da Ibiza, 2 ragazze di Fondi, 2 suore e una maestra al centro estivo di Rieti”, dove già ieri era risultata positiva una bimba. A comunicare le ultime positività al coronavirus Sars-Cov-2 rilevate sul territorio è l’Unità di Crisi della Regione Lazio, che avverte: “Bisogna aumentare il livello di attenzione”.La Asl Roma 6 comunica inoltre 13 nuovi casi positivi a Covid-19 all’interno del Cas Mondo migliore di Rocca di Papa. Al momento la situazione è sotto controllo. Ne dà notizia l’Unità di crisi della Regione Lazio.  

“Oggi registriamo 38 casi e un decesso. 13 provengono dal Cas Mondo migliore di Rocca di Papa e 9 casi sono casi di importazione o riguardano giovani di rientro da vacanze: due casi di rientro da Ibiza, due da Malta, due dall’Ucraina, due dal Pakistan e uno dalla Romania”. A fare il punto è l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Siamo circondati da Paesi a maggiore incidenza del virus. Rispettiamo ora le misure di prevenzione o ci troveremo presto come loro. Siamo a lavoro per organizzare i test per chi ritorna dai paesi ad alta incidenza”, sottolinea l’assessore. 

Superano intanto quota mille nel Lazio gli attualmente positivi a Covid-19: oggi sono 1.081. Di questi, 195 sono ricoverati in ospedale e 8 in terapia intensiva, mentre 878 sono in isolamento a casa. I deceduti sono 867, i guariti salgono a 6.912 e il totale dei casi esaminati è pari a 8.860. Questo il bollettino quotidiano dell’assessorato regionale alla Sanità del Lazio.  

Più in dettaglio, nella Asl Roma 1 sono due i casi nelle ultime 24 ore, entrambi a domicilio con link a casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 3 sono 10 i casi segnalati nelle ultime 24 ore: tra questi, un uomo di 47 anni di rientro da una vacanza ad Ibiza, è un cluster già noto; una donna di 58 anni di rientro dall’Ucraina, è in corso il contact tracing internazionale. Sono cinque i casi di un cluster familiare su segnalazione del medico di medicina generale. Un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla vacanza a Malta è un cluster già noto. Un uomo di 39 anni di rientro dal Pakistan è ora ricoverato allo Spallanzani.  

Nella Asl Roma 4 si registra un caso nelle ultime 24 ore, un uomo di 39 anni di Civitavecchia di rientro da Malta, avviato il contact tracing internazionale. Nella Asl Roma 5 sono due i casi nelle ultime 24 ore e tra questi un uomo di Guidonia di rientro da Ibiza, è in corso l’indagine epidemiologica.  

Nella Asl Roma 6 sono due i casi nelle ultime 24 ore: un uomo di rientro dal Pakistan, per cui è stato avviato il contact tracing internazionale, e una donna di 35 anni di rientro dall’Ucraina e ora ricoverata allo Spallanzani. A questi si aggiungono 13 casi positivi registrati al Cas, il centro di accoglienza di Rocca di Papa, dove è in corso l’indagine epidemiologica.  

Infine, per quanto riguarda le province si registrano otto casi e zero decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Rieti sono cinque i casi, tra cui due suore e due maestre con link al cluster del centro estivo per il quale è in corso l’indagine epidemiologica. Due i casi nella Asl di Latina, due ragazzi di Fondi con link ad un caso già noto e isolato. Infine si registra un caso nella Asl di Viterbo, una donna di rientro dalla Romania, è in corso il contact tracing internazionale.