Come preparare la pelle al primo sole: il trucco per evitare rughe e macchie

Foto
Primavera primo sole e voglia di abbronzarsi, ma attenzione: per evitare macchie e rughe la pelle deve essere preparata. Ecco come
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il sole comincia a fare capolino sempre più spesso e la voglia di scaldarsi sotto i suoi raggi e cominciare a far colorare la propria pelle è tanta. Ma come prepararsi al primo sole per evitare rughe e macchie?

Come preparare la pelle al primo sole: il trucco per evitare rughe e macchie

Leggi anche: >> NON RIESCI A DIMAGRIRE? PUÒ ESSERE CARENZA DI VITAMINA D: ATTENZIONE A QUESTI SINTOMI

Il sole primaverile piace sempre molto ma bisogna fare attenzione alle prime esposizioni; l’aria ancora fresca non ci fa percepire la potenza dei suoi raggi. Non dobbiamo nemmeno dimenticare che arriviamo da mesi in cui il nostro corpo è rimasto coperto, quindi è bene prepararlo per tempo al primo sole. Il sole resta sempre lo stesso, quindi pensare che quello preso sul balcone di casa sia diverso da quello in spiaggia è un grosso errore.

“La gente crede che il sole preso in città sia diverso da quello del mare – spiega la dermatologa Maria Rosa Gaviglio dalle pagine di Elle – E siccome non ci si mette in costume e magari si sta fuori solo per un’ora, si pensa che la crema solare non serva. È vero che l’inclinazione dei raggi UV di questo periodo è meno perpendicolare di quella di luglio o agosto, ma sono pronta a scommettere che il 90 per cento degli italiani si mette sul balcone all’ora di pranzo, in pausa dallo smart working, proprio quando il sole è aggressivo anche in primavera. Per questo il consiglio è applicare almeno una protezione Spf 30”.

Innanzi tutti procediamo con l’eliminazione delle cellule morte e le impurità della nostra pelle facendo un gommage o una esfoliazione. In questo modo otterremo un’abbronzatura omogenea. Fatelo due volte a settimana e ricordatevi di non trascurare il viso. Non usate nelle prime esposizione creme abbronzanti: piuttosto proteggete la pelle. Una corretta preparazione in questo periodo vi permetterà di avere una splendida abbronzatura durante l’estate.

Anche l’alimentazione è un ottimo alleato, come sempre del resto; prediligete cibi che contengono beta carotene e antiossidanti. La vitamina D è importante e molti studi hanno dimostrato che gioca un ruolo fondamentale anche per contrastare il Covid. La possiamo assimilare tramite integratori e alimentazione (con cibi come latticini, frutta secca, pesci grassi e uova), ma anche attraverso la luce del sole poiché il nostro organismo è in grado di produrla a livello cutaneo proprio con l’esposizione solare.

“La “dose” di sole consigliata è una ventina di minuti almeno tre volte a settimanaspiega Silvia Vitturi, farmacista del board scientifico Solgar-  ma per evitare danni cutanei bisognerebbe esporsi nelle prime ore del mattino, proteggendo il viso e lasciando, invece, braccia e gambe scoperte per il tempo necessario.”

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
Primo sole: come preparare la nostra pelle
In città o al mare, il sole è sempre lo stesso
Prendiamoci cura della pelle: gommage o esfoliazione
No agli abbronzanti
+2
Loading...