Dieta, come dimagrire bevendo acqua: i 5 trucchi che (forse) ancora non conosci

L'acqua aiuta a perdere peso: ecco come e quando assumerla per restare in forma
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dimagrire bevendo acqua è possibile. D’altronde l’acqua è l’elemento fondamentale per la sopravvivenza dell’uomo, ancor più del cibo. Siamo abituati a sentir dire che dovremmo consumarne 1,5/2 litri al giorno ed è vero. Può apparire complicato, ma in realtà è più semplice di quel che sembra. Ma chi avesse bisogno di un incentivo sappia che l’acqua aiuta a dimagrire.

Leggi anche: >> BEVI ACQUA E LIMONE TUTTI I GIORNI PER PERDERE PESO? ATTENZIONE, IN QUESTI CASI PUÒ ESSERE RISCHIOSO PER LA SALUTE

I benefici dell’acqua sulla linea

Bere acqua a intervalli regolari consente di sentirsi sazi senza dover ricorrere ad altre bevande o spuntini carichi di calorie. Chi non ama l’acqua semplice può aromatizzarla con aromatizzanti in polvere, basta che siano privi di calorie.

Ogni volta che si assume dell’alcol è importante bere l’esatta quantità di acqua corrispondente. Questa, però, non può essere conteggiata negli 8-10 bicchieri quotidiani che si dovrebbero assumere, come ricorda Ragusanews.com.

Dimagrire bevendo acqua è possibile anche perché l’acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica se accompagnata a un consumo ridotto di sale.

Dimagrire bevendo acqua: gli orari migliori per bere

Forse non tutti sanno che ci sono anche degli orari consigliati per bere acqua. Il primo bicchiere si assume appena svegli, prima della colazione. Trovando stomaco e colon vuoti, dopo il digiuno notturno, l’acqua li ripulisce con maggior efficacia e riduce la possibilità che si formino i processi fermentativi che sono una delle cause della pancia gonfia. Come ricorda Riza.it sarebbe opportuno bere due bicchieri e mezzo d’acqua mezz’ora prima del pranzo e della cena. Si tratta di un trucco efficace per perdere peso.

Per dimagrire bevendo acqua è importante che l’assunzione avvenga anche al mattino e al pomeriggio, tra un pasto e l’altro. Ciò riduce la tentazione di spizzicare fuori orario con cibi che fanno ingrassare. Infine, un ultimo bicchiere, magari sotto forma di tisana, un’ora prima di andare a dormire. Così facendo si garantisce al corpo l’idratazione necessaria per sostenere il metabolismo notturno.

Leggi anche: >> BERE ACQUA FRIZZANTE FA INGRASSARE DAVVERO? ECCO COME STANNO LE COSE E CHE SUCCEDE AL NOSTRO CORPO

A ognuno la propria acqua

Ma quale acqua scegliere per dimagrire? Dipende dalle nostre necessità fisiche. L’acqua iposodica ha un contenuto di sodio inferiore a 20 mg per litro, per cui è particolarmente indicata per chi deve seguire un regime di dieta iposodica. Le acque bicarbonate sono indicate per chi combatte con il proprio girovita. Il livello di bircabonato di queste acque, che supera i 600 mg per litro, favorisce la digestione e le rende decisamente indicate anche da consumarsi durante il pasto. Infine, le acque magnesiache sono consigliate a chi mangia per stress. Il loro contenuto di magnesio, superiore a 50 mg per litro, aiuta a sostenere il metabolismo e ridurre lo stimolo della fame.

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.

Loading...