L’uomo può vivere al massimo 150 anni, lo dice la scienza

Un nuovo studio spiega come sia possibile spingere le possibilità del corpo così in là nel tempo
- - Ultimo aggiornamento
loading

Uno dei tanti sogni degli esseri umani è vivere molto a lungo, forse addirittura essere immortali. Questo non è possibile, ma uno studio ha stimato che l’uomo può vivere al massimo 120-150 anni. Sarebbe questo il nuovo limite assoluto fissato dalla scienza. Dopo questo traguardo l’organismo perderebbe del tutto la capacità di riprendersi da stress come malattie e lesioni, con conseguente morte sicura. Se però si dovessero sviluppare le terapie per prolungare la resilienza del corpo, secondo gli esperti il genere umano potrebbe vivere di più e meglio.

Leggi anche: >> HA 113 ANNI E NON SI È MAI AMMALATO, ECCO COSA MANGIA TUTTI I GIORNI, I 5 CIBI CHE ALLUNGANO LA VITA

Lo studio

Come riporta Focustech.it, i ricercatori hanno analizzato grandi set di dati provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e Russia. Lo scopo è stato proprio rispondere alla domanda: fino a quando l’uomo può vivere? Gli scienziati hanno esaminato due numeri: un rapporto tra due diversi tipi di globuli bianchi che combattono le malattie e una misura della variabilità nella dimensione dei globuli rossi. Gli esperti li chiamano biomarcatori dell’invecchiamento.

A partire da quei dati proveninenti da esami del sangue hanno utilizzato un modello computerizzato per determinare l’indicatore dinamico dello stato dell’organismo, o DOSI, per ogni persona. Questo valore indica una misura dell’età biologica del singolo individuo. Grazie al fatto che gli esami del sangue erano ripetuti nel tempo i ricercatori hanno potuto quantificare come e quando una persona sarebbe in grado di riprendersi da uno stress fisico, come una malattia o un infortunio.

L’uomo può vivere fino a 150 anni: ecco perché

Kahn, un autore dello studio, ha dichiarato: “Gli autori sono in grado di utilizzare questo DOSI per misurare il tempo di recupero. Il problema è ad un certo punto nell’invecchiamento, il tempo di recupero è così grande che perdiamo la resilienza”. Ma quindi l’uomo può vivere fino a quando? Sulla base delle tendenze dei dati i ricercatori sostengono che tra i 120 e i 150 anni la resilienza cesserebbe del tutto, impedendo così a una persona di sopravvivere oltre. Prodigi della scienza a parte, siamo sicuri di voler invecchiare così tanto?

Loading...