Festival di Yulin e il massacro dei cani, Tiziano Ferro e il messaggio di protesta: cosa accadrà durante il Festival cinese a cani e gatti

Foto
Festival di Yulin e la pratica barbara su cani e gatti: Tiziano Ferro posta un video di protesta. Ecco cosa accadrà durante il Festival cinese a cani e gatti
-
loading

In occasione del solstizio d’estate, nella città cinese di Yulin ci si prepara per il Dog Meat Festival, un evento crudele durante il quale migliaia di cani vengono barbaramente uccisi per poi essere cucinati e mangiati nel corso della manifestazione.

Una vera e propria barbarie, che non solo infligge crudeli torture ai poveri animali richiusi in strettissime gabbie, ma che diventa un rischio per la salute umana: i cani, infatti, vengono macellati senza alcun controllo sanitario, violando le norme cinesi sull’utilizzo della carne di cane che in Cina può essere consumata ma seguendo precise regole.

 ERA IL CANE PIU’ VECCHIO DEL MONDO: ECCO COM’ERA E QUANTI ANNI AVEVA

Allarmanti, su questo fronte, i dati del Ministero della Sanità cinese, secondo cui ogni anno muoiono tra le duemila e le tremila persone per aver contratto la rabbia.

–> Quell’immagine scioccante del Festival dell’orrore di Yulin: da non credere cosa fanno

Ad accendere i riflettori su questo macabro festival è Tiziano Ferro che in un video postato sui social invita  tutti i suoi fan a sostenere la manifestazione di protesta che si terrà il prossimo 21 giugno, giorno del Festival, davanti all’Ambasciata cinese a Roma dalle ore 10 alle ore 12.30 per chiedere l’abolizione dell’evento.

I manifestanti chiedono anche il divieto di consumare carne di cane e gatto in Cina, così come già avviene in altri Paesi asiatici come Filippine, Singapore e Hong Kong.

Significativo l’appello del cantante: “Io e gli animalisti italiani chiediamo di aiutarci a fermare questa barbarie perché la civiltà possa regnare”.

Guarda la photogallery
Tiziano Ferro contro il Festival di Yulin
Il Festival di Yulin
Il Festival di Yulin
Il post di Tiziano Ferro
+2