Svegliarsi presto la mattina fa davvero bene? Cosa succede a mente e corpo

Alzarsi di buon'ora fa bene al corpo e alla mente, ma uno studio inglese ribalta tutte le nostre convinzioni
- - Ultimo aggiornamento
loading

Benché non sia sempre facile alzarsi dal letto al sorgere del sole, è risaputo che iniziare la giornata di prima mattina fa bene alla salute, o almeno così ci è stato sempre insegnato. I benefici sarebbero veramente numerosi e riguarderebbero non solo il benessere del corpo, ma anche della mente. Eppure una ricerca inglese non la pensa esattamente così.

Perché svegliarsi presto la mattina fa bene?

Chissà quante volte nonne e mamme ci hanno ripetuto che il mattino ha l’oro in bocca. In effetti svegliarsi all’alba o poco dopo permette di avere a disposizione molto tempo davanti per sbrigare tutte le faccende della giornata e, cosa non da poco, di organizzare al meglio le attività. Questo consente di affrontare tutto senza farsi prendere dall’ansia di non riuscire a portare a termine quanto ci siamo prefissati.

Leggi anche: >> FALLO PRIMA DI COLAZIONE, BRUCI IL DOPPIO DELLE CALORIE

Di prima mattina il cervello lavora meglio

Molti studi concordano nel sostenere che le prime ore del mattino fanno sì che il cervello sia più reattivo, il che vuol dire che le funzioni cerebrali e intellettuali lavorano al meglio delle loro capacità. Non è un caso allora che la mattina sia considerata la fase della giornata più adatta non solo per studiare ma anche per l’attività creativa.

Il metabolismo è più veloce

A funzionare più rapidamente nelle prime ore del giorno è anche il metabolismo: il corpo brucia più calorie e questo aiuta a mantenere il peso sempre sotto controllo. Ancora meglio se si approfitta delle prime luci dell’alba per fare anche attività fisica che garantisce anche un benessere generale fino a sera.

Leggi anche: >> QUANTE VOLTE MASTICARE OGNI BOCCONE PER PERDERE PESO

Svegliarsi presto non fa bene: lo studio controcorrente

Qualcuno però non la pensa così: alcuni ricercatori dell’Università di Westminster sostengono che il momento migliore per alzarsi sia la tarda mattinata. Un esperimento condotto su 42 volontari ha rilevato che svegliarsi presto produce un aumento considerevole di cortisolo, ormone che causa lo stress. Svegliarsi al mattino presto quindi peggiorerebbe l’umore, arrecherebbe maggiore nervosismo e dolori muscolari.

Loading...