Ferragosto, le curiosità più assurde del giorno più caldo dell’anno

Oggi si è soliti fare grigliate e gite fuori porta, ma non tutti sanno le curiosità legate al giorno di Ferragosto
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ferragosto per molti fa rima con gita fuori porta, grigliate all’aperto, gavettoni in spiaggia e grandi mangiate di anguria. Ma non tutti conoscono le curiosità legate a questo giorno di festa. Vediamole insieme.

Leggi anche : >> IL CALDO CI FA INGRASSARE, COLPA DEL METABOLISMO: COSA SUCCEDE AL CORPO

Ferragosto, origine del nome

Intanto il termine Ferragosto deriva dal latino “feriae Augusti”, che vuol dire riposo di Augusto. Questo in onore del primo imperatore romano Ottaviano Augusto, da cui prende il nome il mese di agosto. A sorpresa, feriae Augusti non era la festività del 15 agosto, ma un modo di chiamare la prima parte del mese di agosto dedicata al risposo e ai festeggiamenti, festività istituita dallo stesso imperatore Augusto nel 18 a.C. Tale ricorrenza aveva origine dalla tradizione dei “Consualia”, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli. Un tempo la festa cadeva il 1° agosto, i giorni di riposo però a volte duravano anche tutto il mese.

L’intervento della Chiesa

A spostare la festa di Ferragosto dall’1 al 15 agosto fu la Chiesa cattolica, che volle far coincidere la ricorrenza laica con la festa religiosa dell’Assunzione di Maria. Con questa espressione la Chiesa celebra il momento in cui Maria fu accolta in cielo.

L’usanza del ventennio fascista

Venendo a tempi più recenti, durante il ventennio fascista nacque la tradizione popolare di fare la gita turistica di Ferragosto. Un’idea del regime, che in questo periodo organizzava molte gite popolari attraverso le associazioni dopolavoriste delle varie corporazioni. In particolare tra il 1931 e il 1939 vennero istituiti treni popolari ribattezzati “treni di ferragosto” con prezzi molto scontati. Così facendo si dava modo anche alle classi sociali meno abbienti di visitare città italiane o raggiungere località di villeggiatura. L’offerta valeva per i giorni 13, 14 e 15 agosto.

Il Ferragosto dei riminesi nell’Ottocento

Altra curiosità poco nota è che nell’Ottocento i riminesi, prima della nascita degli stabilimenti balneari, erano soliti andare a festeggiare Ferragosto sul colle di Covignano. Nel 1843 venne inaugurato il primo stabilimento balneare. Da allora le cose sono decisamente cambiate e il luogo preferito soprattutto dai turisti per il 15 agosto è la spiaggia.

Foto: Shutterstock