Ipertensione, abbassala con questi alimenti: i cibi contro la pressione alta

Una corretta dieta può aiutare a tenere sotto controllo la pressione alta: gli alimenti da evitare e da prediligere
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’ipertensione è una brutta bestia ed è un problema che riguarda molte persone. Eppure se seguissimo una giusta dieta potremmo tenerla sotto controllo. L’alimentazione infatti gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione e nell’abbassamento della pressione alta. E sbaglia chi crede che questa patologia imponga un’alimentazione triste e insipida.

Attenzione al sale

Può sembrare superfluo da dire ma il sale è un acerrimo nemico quando si parla di ipertensione. L’Organizzazione mondiale della sanità, come riporta Ok-salute.it, raccomanda di consumare non più di 5 grammi di sale da cucina al giorno. Ecco allora che è bene preferire gli alimenti naturali, che contengono poco sale, ed evitare quelli industriali o lavorati. Alcuni esempi di questi ultimi: hamburger, salumi, salsicce, carni conservate, formaggi stagionati, dadi da cucina.

Leggi anche: >> FAI FATICA A DIMAGRIRE? L’ERRORE CHE NON SAI DI FARE A COLAZIONE

È meglio preferire il sale con iodio, o se vogliamo possiamo sostituirlo con altre sostanze che conferiscono sapore ai nostri piatti senza farci male. Limone, aceto, erbe aromariche e spezie come pepe e curry solo per fare alcuni esempi.

Potassio e calcio contro l’ipertensione

Per combattere l’ipertensione si rivela utile il potassio. Questo minerale regola i meccanismi di contrazione e dilatazione delle fibre muscolari, comprese quelle dei vasi sanguigni che influenzano la pressione. Anche il calcio è utile a ridurre i valori della pressione. Queste sostanze si trovano nella frutta e nella verdura: il potassio, in particolare, nelle banane, nelle pesche, nei legumi e nei semi oleosi, il calcio nel latte e nello yogurt.

Meglio non abusare della carne soprattutto rossa, mentre una dieta ricca di proteine vegetali protegge l’apparato cardiocircolatorio. Ad apportare benefici sono gli acidi grassi omega 3 che si trovano nell’olio di oliva e nella frutta secca. Tra le fonti di proteine animali preferiamo il pesce: salmone, tonno e pesce azzurro sono generosi in termini di omega 3.

Occhio alla bilancia

L’ipertensione si combatte anche con la bilancia: per ogni chilogrammo di peso corporeo in meno la pressione arteriosa si riduce di un millimetro di mercurio. Oltre a praticare attività fisica per restare in forma, quindi, si raccomanda di limitare i cibi più grassi e poveri di sostanze nutritive, come bibite zuccherate e dolci.

Passando alle bevande, contro l’ipertensione si consiglia di non superare un bicchiere di vino a pasto per gli uomini, e uno al giorno per le donne. Semaforo verde invece, chiaramente, per l’acqua. Con una precisazione: per gli ipertesi è meglio quella con poco sodio e con un alto contenuto di calcio.

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.

Loading...