Dieta mediterranea, gli errori che non sai di fare: così non si perde peso

È la più completa ed equilibrata e in molti la seguiamo senza saperlo: è la dieta mediterranea. Ma attenzione a non fare questi errori
- - Ultimo aggiornamento
loading

È opinione comune che la dieta mediterranea sia quella più completa ed efficace per la salute del nostro organismo. La varietà di alimenti, l’equilibrio e uno stile di vita sano sono alla base di questo regime alimentare, che racchiude in se le tradizioni culinarie dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

Leggi anche : >> DIETA POLLO E RISO FACILE FACILE, – 5 KG IN POCO TEMPO MA SOLO CON QUESTI TRUCCHI

La maggior parte di noi la segue senza esserne cosciente, e vengono così commessi errori in maniera inconsapevole. Ecco quelli da non fare se si vuole perdere peso.

Carboidrati. Sebbene siano contemplati all’interno di questo regime alimentare, non bisogna eccedere con le quantità. Meglio scegliere pane e pasta integrali, e se si mangia uno non si deve mangiare l’altro all’interno dello stesso pasto.

Condimento. Altra nota dolente sono i condimenti. Non bisogna esagerare; è vero che l’olio è un alimento antico, ma è anche vero che era un bene prezioso e per questo non veniva consumato in grandissime quantità.

Vino. La stessa cosa detta per l’olio, vale anche per il vino.

Attività fisica. La quantità di calorie assunte dipende da quanta energia bruciamo nell’arco della giornata. Un tempo erano pastorizia e agricoltura le attività principali e questo richiedeva un grosso dispendio di energia. Per ciò una dieta mediterranea da più di 2000 calorie andava bene. Oggi tendiamo a fare lavori sedentari e a non fare spesso attività fisica. Un regime alimentare eccessivamente calorico non è quindi indicato.

Stagionalità. Il concetto della conservazione del cibo, è recente; se si vuole osservare in modo corretto la dieta mediterranea è bene seguire la stagionalità degli alimenti, anche se oggi si possono trovare molte verdure (ad esempio i pomodori) tutto l’anno.

Attenzione alle porzioni. Infine non fate porzioni abbondanti. Considerate sempre che un tempo per la maggior parte delle persone, carne, pesce, olio, formaggio erano alimenti costosi e quindi consumati con moderazione. Al contrario frutta verdura, cereali e legumi erano più comuni e consumati in abbondanza.

Resta però valido il solito consiglio. Se volete intraprendere una dieta o volete essere certi di mangiare in modo sano e corretto, rivolgetevi ad uno specialista.

Crediti foto@Shutterstock

Nota: il presente articolo è il frutto di una ricerca e di una elaborazione di notizie presenti sul web. Con la presente l’autore, la redazione e l’editore declinano ogni responsabilità  e invitano i lettori ad eseguire un’attenta verifica e a rivolgersi sempre ad un medico specialista.