Mangia peperoncino, riduce rischio di ictus e infarto: lo studio italiano

Foto
Uno studio tutto italiano conferma i tantissimi benefici del peperoncino: se mangiato regolarmente riduce il rischio di ictus e infarto, ecco le altre proprietà
- - Ultimo aggiornamento
loading

Perché mangiare peperoncino riduce il rischio di ictus e infarto? La scoperta made in Italy

Il peperoncino è una spezia molto usata in cucina per insaporire i piatti dandogli una marcia in più: i nostri nonni sanno che fa bene all’organismo, ma adesso arriva la conferma da uno studio made in Italy che mangiarlo regolarmente riduce il rischio di ictus e infarto.

Leggi anche: >> INFARTO: I 7 SEGNI PREMONITORI CHE IL CORPO CI INVIA UN MESE PRIMA CHE ARRIVI

Ad arrivare a questa concluse ci hanno pensato gli epidemiologi dell’Irccs Neuromed di Pozzilli (Isernia), in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, l’Università dell’Insubria a Varese e il Cardiocentro Mediterraneo di Napoli.

Leggi anche: >> BEVI SOLO CAFFÈ AMARO? RISCHI DI DIVENTARE SOCIOPATICO: QUESTO E ALTRI (GRAVI) DANNI PER LA SALUTE

I risultati dello studio che ha coinvolto 23mila molisani per 8 anni sono stati pubblicati sul Journal of the American College of Cardiology e hanno evidenziato che consumare peperoncino 4 volte a settimana riduce il rischio di morte per infarto del 40% e per ictus di oltre il 60% oltre ad una diminuzione di mortalità del 23% per ogni altra causa rispetto a chi non ne fa uso regolare.

Leggi anche: >> DIETA PER LA TIROIDE, COMBATTI LE DISFUNZIONI CON QUESTI ALIMENTI: ACCELERI IL METABOLISMO E PERDI PESO

Peperoncino, è un toccasana contro infiammazioni e dolore

Il principio attivo che favorisce la salute del cuore è la capsaicina, capace di stimolare la produzione di grasso bruno e accelerare il metabolismo, tenere a bada i trigliceridi e combattere il colesterolo cattivo stimolando invece quello buono.

Leggi anche: >> IL SEDANO FA BENISSIMO AL CORPO: GLI EFFETTI POCO CONOSCIUTI, UN ALLEATO ANCHE TRA LE LENZUOLA

Il peperoncino ha altre riconosciute proprietà benefiche: è infatti un potente antinfiammatorio naturale in grado di ridurre il mal di testa, il mal di denti e in generale stati dolorosi; inoltre contiene una buona dose di vitamina C, E, A, B e K ed è considerato l’afrodisiaco per eccellenza…

Leggi anche: >> I CIBI PIÙ GRASSI E CALORICI: LE PATATINE FRITTE SOLO AL 9° POSTO, LA CLASSIFICA SORPRENDENTE

Insomma mangiare peperoncino 4 volte a settimana potrebbe rivelarsi una mossa utile sotto molti punti di vista!

Lupini

Foto@Kikapress

Guarda la photogallery
Peperoncino, un toccasana per il cuore
Lo studio italiano sul peperoncino: risultati interessanti
Grazie al peperoncino diminuisce il rischio di mortalità per ictus del 60%
I benefici della capsaicina
+1